Indietro
menu
Giovani sanzionati per coprifuoco

Rissa nella Vecchia Pescheria: Questore chiude il locale

In foto: la polizia nel locale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 14 mag 2021 14:44 ~ ultimo agg. 15 mag 13:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un pericolo per l’ordine pubblico e per la sicurezza dei cittadini“. Così si legge nel provvedimento (consegnato ieri) con il quale il Questore di Rimini ha disposto la chiusura per 15 giorni del locale della Vecchia Pescheria teatro della violenta aggressione da parte di alcuni clienti ai danni dei dipendenti. Scene da vera e propria guerriglia urbana con sedie e tavoli lanciati ad altezza uomo immortalati anche da un video pubblicato sui social. La ricostruzione dei fatti è stata effettuata in poche ore dalla Squadra Mobile che prosegue nelle indagini per identificare gli autori delle violenze, alcuni cittadini di origini albanesi. L’immediata risposta ai fatti accaduti il 7 maggio, spiega la Questura, si inquadra in un’articolata strategia volta a innalzare il livello di sicurezza urbana delle città, incentrata sulla rimozione di quei fattori e condizioni suscettibili di trasformarsi in fenomeni rilevanti sotto il profilo della criminalità e della sicurezza pubblica.

Già nella serata di ieri una volante è nuovamente intervenuta nella zona delle Cantinette per disperdere un capannello di persone, perlopiù giovani, incuranti del coprifuoco. Alla vista della pattuglia, i ragazzi si sono dispersi velocemente prendendo direzione opposte. Gli agenti hanno fermato due riminesi di 22 e 20 anni, entrambi in evidente stato di alterazione alcoolica, che hanno contestato il controllo, a loro dire, limitativo della loro libertà di muoversi e con scatti d’ira ingiustificati. I due sono stati sanzionati per la violazione del coprifuoco e per ubriachezza.

Notizie correlate