Indietro
martedì 15 giugno 2021
menu
FSGC

Il Settore di Base ritorna in campo con la "Rainbow Cup"

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 18 mag 2021 15:31 ~ ultimo agg. 15:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il desiderio di un ritorno alla normalità che coinvolgesse una delle fasce più colpite dalla pandemia è alla base del varo della “Rainbow Cup”, competizione dedicata alle categorie Under 8, Under 10 e Under 12 che si propone come veicolo di ripartenza per il Settore di Base in un’annata nella quale solo saltuariamente, e in condizioni quasi sempre precarie, i Poli hanno potuto svolgere la loro regolare attività, tornei e campionati compresi.

Ora invece i più giovani protagonisti del calcio sammarinese avranno l’opportunità tornare in campo per la disputa di sfide che saranno sicuramente combattute ma che saranno caratterizzate soprattutto da un clima di festa, con la volontà di un ritorno alla normalità a fare da comun denominatore fra tutte le categorie e fra tutti gli attori coinvolti.

Rainbow, ovvero arcobaleno. Perché voler dare un segnale di bel tempo dopo mesi di tempesta è il tratto davvero caratterizzante lo spirito alla base di questa iniziativa. Iniziativa che si concluderà il 12 giugno con una grande festa le cui modalità di svolgimento saranno rigorosamente in linea, come è ovvio, con le disposizioni governative ed i regolamenti del periodo. Del resto, anche tutte le gare della competizione – già iniziata per l’Under 12 e l’Under 8 lo scorso fine settimana – si attengono scrupolosamente alle regole in vigore. Ciò non toglie che a tutti coloro i quali assisteranno alle gare sia richiesta la più virtuosa dimostrazione di buon senso – oltre naturalmente ad una gioiosa partecipazione agli eventi – in tempi in cui il nemico invisibile impone ancora a tutti noi di non abbassare la guardia. È la condizione veramente indispensabile perché questa festa resti una festa in tutti i suoi momenti.

Otto le formazioni partecipanti al torneo Under 12, sviluppato interamente sul terreno di gioco di Falciano, per tutti “Folgorello”. Le regole restano quelle del torneo originale. Cailungo, Serenissima, Serravalle, Dogana A, Dogana B, Titano A, Titano B e FSGC A (femminile) si sfideranno in quattro giornate di gare distribuite fra il sabato e la domenica.

La prima giornata lo scorso fine settimana, mentre l’ultima andrà in scena sabato 5 e domenica 6 giugno. Non ancora iniziato ma vicinissimo alla partenza, invece, il torneo Under 10, suddiviso in due gironi che si svolgeranno sui campi di Fiorentino e Faetano, con una piccola differenza nelle modalità di gioco a seconda della location. A Faetano infatti le sfide saranno 6 contro 6, mentre allo stadio Crescentini ogni squadra schiererà 7 giocatrici/giocatori, ovviamente in perimetri di gioco leggermente più ampi. Sarà il mercoledì il giorno deputato ad “ospitare” le giornate del torneo. Due le fasce orarie: le 18:00 e le 19:00. Si parte domani. Ultima giornata di gare, il 9 giugno.

Infine la categoria Under 8. In questo caso il primo dei raduni si è svolto sabato mattina all’Ezio Conti di Dogana. Due le sottocategorie partecipanti: i classe 2013, che giocano in modalità 5 contro 5 e ai quali è dedicata la prima fascia oraria, quella delle 9:30; e i classe 2014-15, che giocano in modalità 3 contro 3 (a seconda del numero di presenti potrebbe aggiungersi anche il 2 contro 2) e che scendono in campo a partire dalle 10:45. Gli altri raduni si terranno sabato 22 maggio, sabato 29 maggio e sabato 5 giugno.

Anche gli Under 8, esattamente come le “sorelle” e i “fratelli” maggiori delle categorie Under 10 e Under 12, prenderanno parte alla grande festa finale del 12 giugno. La location di quest’ultima resta però ancora da definire.

Nell’attesa, la FSGC, ed in particolare lo staff del Progetto CEF che di concerto con i Tecnici Educatori e i mister dei Poli Calcistici di Base ha ideato e poi messo in campo questo progetto, tiene ad augurare a tutte le piccole campionesse e a tutti i piccoli campioni di San Marino una felice “Rainbow Cup”, nella speranza che ritrovare il campo possa aiutare tutti a cancellare almeno in parte i brutti pensieri dei mesi più bui di questa annata. E soprattutto con l’auspicio che il calcio, e in particolare il calcio dei più piccoli, torni ad essere vissuto nella sua interezza: senza più paura e senza più dolorose interruzioni.

FSGC | Ufficio Stampa