Indietro
giovedì 17 giugno 2021
menu
Coppa Romagna Slalom

Domenica 6 giugno la salita Predappio-Rocca delle Caminate

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 31 mag 2021 19:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Cresce l’attesa in vista della disputa di un evento automobilistico molto amato non solo in Romagna, ma anche a livello nazionale; parliamo della salita Predappio-Rocca delle Caminate, che avrà luogo in versione Slalom domenica prossima 6 giugno, con l’organizzazione della Scuderia Brm e del Racing Team Le Fonti; la macchina organizzativa in questi giorni sta girando al massimo, con la piena collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Predappio e della Provincia di Forlì/Cesena, i cui operatori hanno provveduto al taglio dell’erba a lato dei due chilometri e seicento metri del percorso.

La manifestazione inaugurerà la Coppa Romagna Slalom, Trofeo Nos, il cui calendario prevede quattro appuntamenti tutti nel territorio forlivese, anche se ci si augura che a fine stagione si possa aggiungere almeno un altro evento.

In base alla disposizioni prefettizie in tema Covid, saranno ammessi non più di mille spettatori, fra l’altro non paganti, con l’immancabile corollario di sicurezza, che include distanziamento e uso delle mascherine da parte di tutti.

Saranno di supporto all’organizzazione i cronometristi della Ficr, sezione di Forlì e i volontari della locale Protezione Civile, oltre alle forze dell’ordine.

Sono previsti circa un centinaio di partecipanti, provenienti da tutta Italia.

Questo il programma, tutto concentrato nella giornata domenicale:
– ore 8.30-9.45 verifiche tecnico/sportive presso il piazzale ex Foro Boario, sede anche del Paddock

– ore 10-10.15 Briefing con commissari di percorso e piloti

– ore 10.40 ricognizione del percorso

– ore 11.45 prima manche

– ore 13 pausa pranzo

– ore 14.15 seconda manche

– ore 15.30 terza manche

– ore 17.30 premiazioni sempre presso l’ex Foro Boario, Piazzale Isonzo

Fabio Villa