Indietro
mercoledì 21 aprile 2021
menu
Calcio Serie D

Rimini-Sammaurese, la vigilia da ex di Alessandro Mastronicola

In foto: Alessandro Mastronicola, allenatore del Rimini FC
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
mar 6 apr 2021 15:59 ~ ultimo agg. 7 apr 14:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email


Rimini-Sammaurese sarà una partita speciale per Alessandro Mastronicola: il tecnico dei biancorossi ha infatti chiuso la sua carriera da giocatore a San Mauro e si è anche seduto sulla panchina giallorossa. Per lui sarà quindi un derby da ex “al quadrato”, da calciatore prima e allenatore poi.

Al “Romeo Neri” si affrontano due squadre in salute: i padroni di casa sono in striscia positiva da quattro giornate (tre vittorie e un pareggio) e prima di Pasqua hanno battuto 2-1 il Mezzolara. I ragazzi di mister Protti sono in serie sì da cinque turni: tre vittorie e due pareggi. Giovedì scorso hanno superato 4-2 l’ora ex capolista Aglianese.

La vigilia dell’allenatore del Rimini, Alessandro Mastronicola.

“Per me sarà una partita speciale – attacca Mastronicola -. Io ho terminato la mia carriera da giocatore a San Mauro, dove sono stato benissimo, e poi questa società a distanza di qualche anno mi ha dato anche l’opportunità di allenare. Quindi è un posto dove sono stato benissimo, un ambiente veramente sano, dove poter star bene. Io sia da giocatore che da allenatore ho dato tutto me stesso, come sono abituato a fare. Sarà una sfida dal punto di vista emotivo bella”.

I giallorossi sono in ottima condizione. “La Sammaurese è in grande salute, i risultati lo dicono: ha battuto l’Aglianese nell’ultima gara, ha battuto il Forlì, ha fatto delle gare importanti anche fuori casa nell’ultimo mese. È una squadra in salute, sia fisica che mentale. È una squadra che sa sacrificarsi e sa giocare, è una squadra che ti può mettere in condizioni di giocare male e crearti seri problemi. Sarà una bella sfida in questo senso”.

Anche il Rimini nelle ultime quattro partite si è ben comportato. “I risultati sono favorevoli anche per noi nell’ultimo periodo. Noi stiamo bene, mentalmente siamo sereni, ci stiamo allenando bene. Abbiamo alzato l’asticella dell’intensità anche a mio avviso grazie ai risultati positivi che fanno sì che la fatica si senta sempre meno e che l’entusiasmo cresca. Questo per me è un bene perché poi durante l’allenamento si vede la differenza. È chiaro che, è inutile nasconderlo, noi non abbiamo fatto niente, nel senso che dobbiamo continuare questo periodo positivo, ce lo diciamo ogni giorno: per noi è imperativo dare il massimo in ogni partita e poi a fine gara tirare le somme o guardare la nuova classifica. E domani sarà la stessa cosa”.

Un solo assente in casa biancorossa. “L’unico che mancherà è Gomis, che purtroppo ha ancora un piccolo risentimento. Avevo creduto di averlo recuperato: il fatto di averlo inserito nella gara col Mezzolara per circa mezzora mi aveva fatto sperare bene, soprattutto per il ragazzo, che comincia a sentire la mancanza del campo. Però in settimana era più titubante del solito e allora abbiamo deciso insieme di fermarci per capire l’entità di questo problema, sperando sia piccolo. Gli altri sono tutti a disposizione, a parte qualche acciacco. È anche il periodo, con i turni infrasettimanali. Poi se il morale è alto gli acciacchi si sentono sempre meno”.

Per il Rimini potrebbe aprirsi un “tour de force” per recuperare le altre tre gare rinviate. “Questo è il primo dei quattro recuperi che dobbiamo fare. Noi dobbiamo fare 14 partite da qui alla fine, quando le faremo ancora non lo sappiamo. Anche se ci dovessero essere turni infrasettimanali i ragazzi stanno bene, ho dei ragazzi a disposizione, ho la possibilità eventualmente di variare più di qualcosa. Io sono sereno, i ragazzi lo sono altrettanto perché sanno che spazio c’è e se lo possono guadagnare in qualsiasi momento. Affrontiamo una partita alla volta, domani abbiamo la Sammaurese, domenica il Corticella, se poi uscirà qualche altro comunicato programmeremo le settimane successive. Adesso siamo concentrati su questa sfida”.

Tornerà all’undici tipo delle tre gare che hanno preceduto quella con il Mezzolara? “Il turnover se ci sarà sarà solo in base alle caratteristiche che vado a cercare per affrontare questa squadra. È chiaro che come in tutte le squadre ci sono dei punti fermi, così come la scelta di un ragazzo al posto di un altro non è una bocciatura o una promozione, è solo legata a questioni tecniche. Noi le ultime partite le abbiamo giocate quasi sempre in modo diverso, anche negli uomini. Non mi preoccupo se devo cambiare qualcosa perché so che ho dei ragazzi che in questo momento hanno in testa l’obiettivo di fare bene. Quindi chiunque dei ragazzi andrà in campo lo farà con il giusto spirito”.

Da ex chi sarà il primo della Sammaurese che andrà a salutare? “Il primo che mi trovo di fronte sarà la prima persona che saluto. Con alcuni ragazzi io mi sento quotidianamente, abbiamo instaurato un rapporto perché prima abbiamo giocato insieme poi alcuni li ho allenati. Questi ragazzi sono “amici”, diciamo così, anche se questa settimana siamo in “silenzio stampa” tra di noi. Farà piacere salutare tutti, dal mister al presidente ai collaboratori ai ragazzi che conosco”.

Rimini-Sammaurese sarà anche sfida tra bomber: Dardan Vuthaj (15 reti) e Francesco Manuzzi (16 gol). “Francesco sta veramente facendo delle grandi cose: è in salute fisica e mentale. È un ragazzo che dà l’anima in campo. Io ho avuto modo di allenarlo un mese e mezzo a Savignano è ho notato proprio questa sua qualità. È un ragazzo spensierato per certi versi, però testone nella ricerca di alcune situazioni. Quest’anno sta facendo molto bene, sono contento per lui. Spero non faccia anche domani così bene, noi saremo pronti a controbattere”.

LA CLASSIFICA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D

RIMINI-SAMMAURESE, I CONVOCATI
Portieri: Adorni, Scotti
Difensori: Bertoletti, Canalicchio, Giua, Manfroni, Nanni, Pupeschi, Valeriani, Viti
Centrocampisti: Lugnan, Nigretti, Pari, Ricciardi, Sambou, Simoncelli
Attaccanti: Accursi, Ambrosini, Arlotti, Battisti, Casolla, Diop, Pecci, Vuthaj

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
FOTO
Meteo Rimini
booked.net