Indietro
menu
Parte l'iter

Piscina a Viserba. Pubblicato il bando per la progettazione

In foto: Il parco don Tonino
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 17 mar 2021 13:16 ~ ultimo agg. 18 mar 11:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nonostante le critiche sollevate dalla minoranza nel consiglio tematico di martedì (vedi notizia), l’amministrazione tira dritto sulla realizzazione della piscina comunale nel parco Don Tonino Bello a Viserba. È stato pubblicato infatti in albo pretorio e sul portale web appalti e contratti del Comune il bando per l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva. Il termine del ricevimento delle offerte è fissato per il 15 aprile, per poi procedere all’apertura delle buste. Chi si aggiudicherà l’incarico avrà poi 90 giorni di tempo per la presentazione e definizione del progetto, che prevede un investimento complessivo di 7.440.000 euro interamente finanziato dal Comune. Una volta approvato il progetto esecutivo si procederà con il bando per l’affidamento della realizzazione dei lavori.

Il progetto, come detto, è stato dibattuto in un consiglio tematico convocato per discutere una mozione del consigliere di Fratelli di Italia Gioenzo Renzi, nella quale si invitava l’Amministrazione a collocare il nuovo impianto in una posizione diversa da quella proposta e cioè a Rivabella, nell’area del centro sportivo. La mozione del consigliere è stata bocciata con 15 voti contrari, sette favorevoli e quattro astenuti.

La scelta di posizionare la piscina in quell’area di Viserba monte è funzionale per una serie di motivi – sottolinea l’assessore allo sport Gian Luca BrasiniInnanzitutto va ad arricchire di servizi un comparto della città negli ultimi anni al centro di una notevole espansione. In secondo luogo, ma fondamentale, l’area è nelle immediate vicinanze del Centro Studi, il polo scolastico più frequentato della città. Infine, si tratta di un’area facilmente accessibile e che lo sarà sempre di più grazie agli interventi in corso di realizzazione e in progetto sul fronte della mobilità e della viabilità. Proseguiamo nel percorso di concerto e con il continuo confronto di tutte le parti coinvolte, a partire dalle associazioni sportive e dalle scuole, che condividono il progetto scelto e l’iter che abbiamo intrapreso. Così come continuerà il dialogo con la comunità, nell’ottica di arrivare ad un centro sportivo per la città, della città”.

Il progetto della piscina comunale a Viserba

Il nuovo complesso sportivo immerso nel verde, che si propone di realizzare a Viserba Monte nell’area tra via Sacramora e via Baroni, si sviluppa attorno al centro natatorio, dotato di una vasca principale da 10 corsie, con dimensioni 25×25 metri e profondità variabile da 1,50 a 2,00 metri e due vasche di dimensioni 6×20 m e 6×10 metri, dedicate all’acqua fitness, avviamento al nuoto per ragazzi e avvicinamento al nuoto per bambini. Dalla hall centrale si accede alle diverse funzioni previste a servizio degli utenti, compresa una palestra polifunzionale che potrà ospitare dalla semplice attività fitness a sport più particolari come l’arrampicata o la ginnastica acrobatica. L’impianto dispone anche di un’ampia area per attività sportive all’aperto, mentre lungo Via Baroni sono localizzati i parcheggi: uno è già esistente, l’altro è in progetto. Un parcheggio permeabile, realizzato in modo da essere funzionale restando sostenibile e integrato nell’ambiente circostante.

Il progetto infatti comprende anche la valorizzazione del contesto urbano in cui la piscina andrà a funzionare, a partire dal parco presente, che sarà ampliato nelle dimensioni e nelle funzioni. L’ampia area a verde infatti sarà oggetto di un progetto di riqualificazione, con la realizzazione di un percorso ciclopedonale ad anello che collegherà le diverse funzioni presenti nel parco, l’inserimento di un’area gioco attrezzata per i più piccoli, una zona di ‘sosta’ con sedute, un’area dedicata al fitness che dialogherà con l’interno della piscina e due aree di sgambamento cani.

Notizie correlate
di Redazione