Indietro
menu
bloccato dalla polizia

Paura alla stazione, uomo armato di coltello minaccia i passanti

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 29 mar 2021 14:29 ~ ultimo agg. 30 mar 07:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In mano aveva un coltellaccio da cucina che minacciava di usare contro chiunque passasse di lì. Momenti di paura ieri sera (domenica) nel piazzale della stazione ferroviaria di Rimini, dove un uomo di 45 anni, originario di Potenza, già noto alle forze dell’ordine per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti, è stato disarmato e arrestato dalla polizia.

Erano le 21.40 quando alle Sala operativa della questura sono arrivate diverse segnalazioni circa la presenza di un uomo armato di un grosso coltello col quale minacciava di morte i tassisti li presenti. All’arrivo della pattuglia, il 45enne, visibilmente scosso e con una ferita alla mano, agitava il coltello in direzione di alcuni passanti e pronunciava frasi apparentemente senza senso, alternate a insulti vari.

I poliziotti, dopo aver messo al sicuro i presenti, hanno tentato di far ragionare l’uomo. Che al contrario è diventato sempre più aggressivo. All’improvviso si è scagliato contro gli agenti, cercando di colpirli con calci e pugni. Dopo alcuni minuti, è stato bloccato e con non poca fatica condotto all’interno della vettura di servizio. Una volta in questura, l’arrestato è stato rinchiuso in una camera di sicurezza, dove ha cercato di commettere atti di autolesionismo dopo aver strappato delle coperte presenti all’interno. Anche in questo caso i poliziotti sono intervenuti prontamente a hanno scongiurato il peggio.

Il 45enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per porto d’armi ed oggetti atti ad offendere, minacce gravi e danneggiamento aggravato, ma anche sanzionato in quanto inosservante alle norme anticontagio. In giornata comparirà in tribunale per la direttissima.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.