Indietro
giovedì 17 giugno 2021
menu
I voti dei biancorossi

Aglianese-Rimini 1-1, le pagelle di Nicola Strazzacapa

In foto: Vuthaj si è appena fatto parare il rigore dell'1-2
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 28 mar 2021 17:40 ~ ultimo agg. 29 mar 13:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email


SCOTTI 6. Blocca comodo il primo tiro, un destro di Remedi dalla distanza al 12’, poi più niente fino a inizio ripresa, quando viene tradito da una carambola sugli sviluppi di un corner e Kouko insacca praticamente a porta vuota. Una buona uscita altra e il resto della seconda frazione quasi da spettatore. Attento!

VALERIANI 7. Se tre indizi fanno una prova, è davvero mister duttilità. Partita dopo partita trova sempre più continuità nel centro destra della difesa e shakera senso della posizione in diverse buone chiusure e piede educato nella ripartenza. Novantacinque minuti da giocatore maturo. Prezioso!

PUPESCHI 7. Non concede niente, è ruvido quando serve, tempista alla bisogna e preciso nel rilancio. Cresce settimana dopo settimana ed è oramai un vero baluardo là dietro. Totem!

CANALICCHIO 7. In proiezione offensiva ha sulla testa la prima grande chance della gara, ma l’incornata da ottima posizione non c’entra lo specchio. Dietro oggi è irreprensibile: applicato, preciso, con i due soci anestetizza una batteria di punte di quelle da far tremare i polsi. Bravo!

NIGRETTI 5.5. Passo indietro rispetto alle ultime uscite. Sta piuttosto sulle sue e quando ha la palla buona da mettere in mezzo, pecca un po’ di precisione. Applicato nello sbarrare la fascia ai padroni di casa, che non trovano mai terreno fertile da quella parte. Frenato!

LUGNAN 5.5. Anche lui galleggia ai margini della partita, non riuscendo quasi mai a governarla. Ci mette l’anima per colmare il gap fisico col diretto avversario e con il cuore mette il suo mattoncino alla causa comune. Volenteroso!

PARI 6.5. Sciabola e fioretto. Si fa sentire sulle caviglie toscane recuperando diversi palloni e amministra bene la manovra. Un’ingenuità in uscita sul gong della prima frazione poteva costare cara, non gli toglie personalità e continua a volere palla anche quando fa il bis nella ripresa. Tutto fa parte del processo di crescita. Non sempre preciso, sempre presente. Metronomo!

SIMONCELLI 7. Esce dai blocchi guizzante e costruisce subito due pericoli raccogliendo un fallo laterale di Valeriani e una punizione di Pari, i compagni non sono purtroppo altrettanto “svegli”. Quando si mette in proprio su un contropiede sei contro quattro strozza troppo il destro in corsa dal limite, ma a un quarto d’ora dalla fine ha ancora la forza di involarsi sulla sinistra e regalare un cross in corsa di sinistro da applausi. E’ un assist di velluto. Sprinta fino al 96’. Super Sic!

VITI 5.5. La volontà non gli manca, la canonica spinta sulla sinistra un po’ sì. Vede la linea di fondo con il lumicino e allora si dedica alla copertura e agli interscambi con Simoncelli, con cui dimostra buona intesa. Luci e ombre!

CASOLLA 5.5. Partita complicata, ma generosa, spesa a rincorrere avversari e con pochi palloni da girare verso rete. Forse anche per questo, quando all’80’ si guadagna il rigore con un bel taglio ad anticipare il portiere, si dimentica della generosità, prende la palla e si rende protagonista di un siparietto con Vuthaj per calciarlo che forse distrae il compagno d’attacco. Incompiuto!

VUTHAJ 6.5. Duello rusticano con gli spigolosi centrali di casa, non si sottrae, regala diverse sponde, tiene palla per far salire la squadra e sul finire della prima frazione chiude un uno-due con Casolla da applausi sfumato per un niente. Alla prima palla buona, il babà di sinistro dal fondo di Simoncelli, sale in cielo e infila Carcani per la 14esima perla di una super stagione. Ha sul sinistro la palla del sorpasso dagli 11 metri, ma sbaglia il secondo rigore stagionale facendosi ipnotizzare dal numero uno di casa. Bomber di razza, dischetto a parte.

21’ st SAMBOU 6. Si presenta con il gran lancio per Simoncelli da cui nasce il pareggio. Poi spreca sciaguratamente col destro il comodo assist per Vuthaj in un contropiede tre contro uno e regala la bella filtrante da cui nasce il rigore. Il suo dinamismo è importante per dare nuova linfa e dar sfogo a Simoncelli largo. Trottolino!

25’ st ARLOTTI 6. Si piazza sulla destra e si dedica con egual disponibilità al lavoro sporco (gran chiusura sul secondo palo in mischia) e a quello di spinta. Non è ancora lo Scott dei tempi d’oro ma sta tornando.

42’ st GOMIS sv. Pochi minuti per ribadire le sue grandi qualità fisiche e tecniche. Il suo recupero sarà determinante.

42’ st AMBROSINI sv. Pochi minuti (troppo pochi?) per ribadire di essere in palla e riuscire ad andare anche alla conclusione.

49’ st ACCURSI sv. Benvenuto!

MASTRONICOLA 6.5. Squadra che vince non si cambia e riparte con lo stesso 11 del 4-1 al Sasso Marconi. I biancorossi partono bene e al 15’ sfiorano il vantaggio su schema da palla da fermo, hanno un altro paio di situazioni pericolose e poi si ritrovano sotto per una palla da flipper dopo un corner. La reazione è buona, lui la anima con Abdoul e Arlotti e la rivoluzione sulle fasce scatena la riscossa e il quasi ribaltone. A togliere una vittoria meritata è solo l’errore dal dischetto, ma la prova nella tana della prima della classe è da big e da… rimpianti. Rispetto all’andata pare essersi ribaltato il mondo. Avanti tutta!

Nicola Strazzacapa

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO