Indietro
menu
Aveva 98 anni

Si è spenta Yvonne Valpondi, fondatrice del coro di San Girolamo

In foto: Yvonne Valpondi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 15 feb 2021 16:59 ~ ultimo agg. 16 feb 12:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è spenta a 98 anni Yvonne Valpondi, fondatrice del coro di San Girolamo, maestra di canto per centinaia di riminesi e insegnante alle scuole medie. La Veglia funebre è in programma martedì alle 20.30 alla chiesa di San Girolamo, dove mercoledì alle 15 sarà celebrata la Santa Messa esequiale.

Il coro della Parrocchia San Girolamo, il parroco e l’intera Comunità la ricordano con grande affetto: “Siamo grati a Dio per il dono della sua persona, che ha segnato profondamente la storia personale di tanti di noi e della nostra Parrocchia. La sua vocazione cristiana si è compiuta in un’autentica maternità nei confronti di tutti i suoi allievi. Preghiamo chiedendo l’intercessione di Sandra Sabattini, che ha partecipato alla vita del nostro coro, affinché Cristo la faccia tutta Sua, certi che, nel Suo abbraccio definitivo, continuerà ad esserci madre e amica per sempre”.

Nata a Milano il 31 maggio 1922, Yvonne Valpondi è arrivata a Rimini dopo avere viaggiato molto al seguito della famiglia, il padre era ferroviere. Nel 1972 ha iniziato a frequentare la chiesa di San Girolamo dove allora era parroco don Giuseppe Bonini. Amante della musica, ha subito coinvolto il parroco nella formazione di un coro per accompagnare le funzioni della domenica. È partita con poche ragazze che però di anno in anno aumentavano sempre di più, arrivando ad essere addirittura quasi ottanta con la partecipazione di diversi uomini. Il suo impegno a San Girolamo continuò anche con don renato Bartoli, successore di don Giuseppe.  Di lei, oltre al suo sorriso e alla sua semplicità, si ricordano anche curiosi aneddoti come l’invenzione della tessera a punti: chi partecipava il sabato alle prove e la domenica a messa, riceveva una stellina. Chi ne aveva di più a fine anno, non pagava la quota della gita che la parrocchia organizzava. Da tempo si era ritirata nella sua casa di Viserba dove ieri mattina si è spenta.

Il ricordo di don Roberto Battaglia, parroco di San Girolamo:

“Ho conosciuto la signorina Yvonne poco dopo il mio arrivo a San Girolamo. Dal primo incontro è accaduto un riconoscimento profondo a partire dalla comune esperienza di fede. Mi ha colpito la libertà con la quale mi ha raccontato di se stessa e della sua storia, condividendo aspetti personalissimi, come se ci conoscessimo da sempre, e il rapporto è continuato in dialoghi mai banali. Mi sono reso conto da subito che la sua opera educativa era stata ed è determinante per il percorso della Comunità parrocchiale di San Girolamo, poiché la vita del coro è fiorita in una storia di appartenenza che permane come l’esperienza più significativa di San Girolamo, fatta di legami in cui si condivide la vita, cosa mai scontata, anche negli ambiti parrocchiali.

Abbiamo condiviso giudizi e amicizia, grazie anche ai racconti ed allo stesso legame con Elena, Antonio e le altre persone del coro nel quale ci siamo ritrovati nel comune affetto per lei. Era sempre informatissima e interessatissima alla vita della Parrocchia, che considerava “sua”. L’ultima telefonata ricevuta da lei era per comunicarmi il suo entusiasmo per la recente ristrutturazione della Sala dell’Oratorio: era contentissima per la sua passione educativa che non l’ha mai abbandonata. Quando l’ho visitata l’ultima volta, pregando assieme a lei e dandole l’assoluzione con l’indulgenza plenaria, portandole i saluti a nome di tutta la Comunità parrocchiale, non ripeteva altro che “grazie”. È il grazie che diciamo a Dio per il dono della sua persona, affidandola all’intercessione di Sandra Sabattini, che fu tra la sue allieve, affinché la sua vocazione si compia definitivamente nell’abbraccio di Cristo, in cui continuerà, ne sono certo, ad esserci madre e amica”.

Notizie correlate
Rischio 'cratere' nel centrosinistra

L'appello del Circolo PD Euterpe: no alle primarie

di Redazione