Indietro
sabato 27 febbraio 2021
menu
Le previsioni di Meteoroby

Fine settimana grigio ma non gelido sulla Romagna

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 5 feb 2021 07:27 ~ ultimo agg. 11:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La settimana che si chiude continua ad essere caratterizzata da un promontorio nord africano, che ancora per qualche giorno garantirà sulla nostra regione giornate stabili, ma con un clima spesso umido e fosco. Questo a causa di un debole flusso meridionale che manterrà sulla Pianura Padana dei cieli in gran parte nuvolosi, delle temperature diurne più contenute nelle aree nebbiose, e un deterioramento della qualità dell’aria nei bassi strati.

Lo spiega Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico AMPRO Meteo Professionisti

Sebbene sia confermato il peggioramento a partire da sabato notte, l’indebolimento dell’alta pressione avverrà in maniera graduale e la parte più attiva della perturbazione a suo seguito, farà sentire sopratutto i suoi effetti sulla dorsale appenninica. Le temperature nel weekend rimarranno comunque alte per il periodo, specie in Romagna tra domenica e lunedì, quando il canale depressionario che andrà a formarsi nei primi giorni della settimana verrà accompagnato da un netto rinforzo della ventilazione.

In Emilia-Romagna avremo a che fare con una nuvolosità diffusa, con probabilità di schiarite più ampie nella giornata di lunedì, ciò nonostante rimarremo soggetti a una circolazione prevalentemente ciclonica, dove a farla da padrone sarà una vasta depressione atlantica che rinnoverà diversi fasi di maltempo fino a mercoledì. Le nebbie già da domenica lasceranno spazio a della nuvolosità più alta, risultando il più delle volte compatta; mentre i fronti che si succederanno potranno determinare un peggioramento più intenso tra martedì e mercoledì, quando verremo raggiunti da altre due perturbazioni. Le temperature tenderanno a diminuire a fine periodo riportandosi in linea con la media stagionale, tuttavia il freddo, per ora, rimarrà confinato sui continenti asiatici e nord europei influenzati dall’azione energica del vortice polare.

Venerdì: cielo coperto o molto nuvoloso per nubi medio-basse stratificate, con foschie e banchi di nebbia che insisteranno soprattutto sulla Romagna dopo il tramonto e in mattinata. Sabato: persistono condizioni di cielo grigio e in prevalenza nuvoloso su gran parte della regione. Saranno presenti foschie ed estesi banchi di nebbia, con parziale diradamento della nuvolosità nelle ore centrali della giornata associata a qualche schiarita, in particolare nelle aree appenniniche centro-orientali. Dalla notte, deboli precipitazioni perlopiù a carattere di pioviggine inizieranno ad interessare il settore occidentale della regione. Domenica: cielo da molto nuvoloso a coperto per nubi medio-alte compatte, accompagnate da deboli precipitazioni in pianura, estese nella prima parte della mattinata. Fenomeni residui potranno raggiungere nel corso del pomeriggio anche la Romagna. Più frequenti e diffuse risulteranno le precipitazioni sulla dorsale appenninica, le quali saranno accompagnate anche da occasionali rovesci. Limite delle nevicate solo sulle cime più alte.

Temperature: minime pressoché stazionarie o leggermente inferiori nelle aree nebbiose, con valori compresi tra 5 e 8 gradi, massime in lieve rialzo, comprese tra 10 e 15 gradi, più accentuate sulla bassa Romagna a fine periodo, con punte di 16/17 gradi. Venti: deboli variabili, in rotazione prima da est e successivamente da sud-ovest, con rinforzi sui rilievi. Mare: generalmente poco mosso con tendenza a divenire mosso.

Altre notizie
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione