Indietro
menu
dopo intervento di FdI

Donati risponde a richiesta dimissioni: nulla vieta di esprimere opinioni

In foto: Sara Donati durante un consiglio comunale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 12 feb 2021 13:43 ~ ultimo agg. 14:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Facciamo chiarezza. Nulla vieta ad una esponente politica di esprimere la propria opinione“.  Così Sara Donati, presidente del consiglio comunale di Rimini, risponde alla richiesta di Fratelli d’Italia di dimissioni dal ruolo istituzionale, dopo la sua firma alla petizione a sostegno di Emma Petitti (vedi notizia). La Donati è certa che esprimere la sua posizione nulla ha a che fare con l’imparzialità richiesta dal ruolo che ricopre.

Ho espresso la mia opinione – scrive la Donati – in molteplici occasioni. Ho firmato anche per Bonaccini, per la liberazione di Patrick Zaki e per molte altre cause civili e politiche. L’esercizio dell’imparzialità nulla ha a che fare con il legittimo diritto di scegliere e votare. Il diritto di espressione del voto è un diritto sancito in Costituzione. Non vorrei mai che qualcuno si confondesse e pensasse che chi ricopre ruoli istituzionali debba rinunciare ai propri diritti costituzionali. Sono sicura di no. Sono una donna attiva in politica, voto e voterò e continuerò a esercitare i miei diritti e a difendere quelli dei consiglieri comunali, attraverso il mio ruolo e con l’esercizio dell’imparzialità.