Indietro
menu
in collegamento con Roma

Cerimonia in memoria dei medici uccisi dal covid. A Rimini sono quattro

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 18 feb 2021 15:14 ~ ultimo agg. 15:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche Rimini celebra la prima “Giornata nazionale del Personale sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato”. La Cerimonia, in programma sabato alle 10 nella sede dell’Ordine dei Medici di Rimini, è un momento per onorare il lavoro, l’impegno, la professionalità e il sacrificio del personale medico e sanitario in generale durante la pandemia

Il sobrio momento avverrà in collegamento con la sede della Federazione Nazionale dei Medici a Roma. Sarà presente la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, a scoprire nella sede nazionale la targa commemorativa in onore dei medici e odontoiatri che hanno perso la vita per il Covid: ad oggi nel nostro paese sono 318. Tra questi anche quattro colleghi riminesi che si sono sacrificati in questo drammatico anno: Maurizio Bertaccini, Elfidio Ennio Calchi, Pierluigi Cecchi e Luigi Macori (Forlì-Cesena).

Oltre 110 mila sono gli operatori sanitari che, dall’inizio della pandemia si sono contagiati. Ora per fortuna abbiamo una ottima notizia: i contagi, tra gli operatori, si sono ridotti di oltre il 64% in poche settimane, segno che la campagna vaccinale funziona.

La Giornata nazionale del personale sanitario è stata istituita dal Parlamento con una legge approvata in via definitiva e alla unanimità lo scorso 4 novembre 2020.

Riteniamo – spiegano dell’Ordine – che sia importante che i cittadini, almeno una volta l’anno, si fermino a riflettere sulla importanza della professione medica e delle professioni sanitarie. Le nostre professioni sono custodi dei diritti costituzionali alla salute e alla uguaglianza. Le nostre competenze, i nostri principi etici, i nostri valori identitari, possono e devono essere per i cittadini lo strumento efficace ed essenziale per realizzare i diritti riconosciti dalla Costituzione. E’ questo il significato vero e profondo della Giornata”.

Notizie correlate