Indietro
menu
Riaperta concertazione

Antenna Ina Casa. Comitato dopo incontro: meglio tardi che mai

In foto: la manifestazione di sabato scorso
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 11 feb 2021 10:57 ~ ultimo agg. 11:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A seguito dall’incontro con gli assessori Montini e Sadegholvaad e dell’intenzione del Comune di Rimini di chiedere a Iliad una sospensione dell’installazione (vedi notizia), il Comitato spontaneo Ina Casa esprime le proprie valutazioni:

“Nonostante la pioggia battente oggi il confronto è stato intenso e lungo.
Il comitato ha ribadito le proprie istanze: preoccupazione per la salute data dall’accumulo di onde elettromagnetiche, sempre in crescita ad ogni nuova richiesta delle diverse compagnie;
richiesta all’amministrazione di pensare ad una efficace programmazione sul territorio, per non concertare di volta in volta singolarmente ogni nuovo impianto di ogni compagnia;
richiesta di aggiornamenti sulla approvazione di un preventivo (citato già nel primo incontro di luglio) per mappare e pianificare, stabilendo criteri di distribuzione delle antenne sul territorio comunale;
protezione dei siti sensibili come gli asili, e ricerca di terreni in aree meno densamente abitate ( industriali, artigianali, rotatorie, parcheggi, zone pubbliche, aree agricole o verdi in adiacenza ai centri abitati) ;
motivazioni tecniche del rifiuto di iliad a terreni alternativi a quello di via Argelli.

Abbiamo appurato che i siti alternativi proposti questa estate dal Comune avevano di fatto già in partenza problemi di utilizzo tecnici, quindi non potevano essere validi.
Nonostante la mobilitazione del quartiere sia partita a maggio con la raccolta firme (oltre 800) e con due incontri con il Comune, constatiamo che solo ieri l’Amministrazione ha deciso di riaprire la concertazione con la compagnia iliad. Ma meglio tardi che mai! Siamo lieti dunque che, grazie anche alla esposizione mediatica ed alle battaglie delle ultime settimane nel quartiere, qualcosa finalmente si sia mosso, e che l’Amministrazione stia mettendo mano alla questione. Intanto, un buon passo avanti!

Ci siamo salutati con la promessa di ricevere aggiornamenti dall’Assessora Montini già dalla prossima settimana.  Il quartiere rimane vigile e partecipe sul tema”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO