Indietro
menu
un 2020 impegnativo

Oggi i vigili del fuoco hanno celebrato la loro patrona Santa Barbara

In foto: celebrazioni santa barbara
di Lucia Renati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 4 dic 2020 18:06 ~ ultimo agg. 18:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi i vigili del fuoco hanno celebrato la loro patrona, Santa Barbara. Un’occasione per fare il punto delle attività svolte in questo difficile anno.

Capacità di affrontare il pericolo con fede, coraggio e serenità sono stati i doni che hanno contraddistinto la vita di Santa Barbara, ma sono anche le doti di un Vigile del Fuoco. Oggi anche a Rimini è stata Celebrata Santa Barbara, patrona del corpo, con la Santa Messa presieduta da don Francesco Diana, Cappellano dell’Ordinariato Militare, e Don Concetto Reveruzzi, parroco della Chiesa di Santa Maria Annunziata della Colonnella. Durante l’omelìa hanno ricordato come, anche in piena pandemia, sia stato fondamentale il ruolo dei Vigili del Fuoco protagonisti sia sul fronte della prevenzione che del soccorso al fianco della comunità locale, come ad esempio la sanificazione di aree ed uffici pubblici. Il Comandante Provinciale Gianfranco Tripi, dopo aver deposto una corona in memoria dei Vigili del Fuoco caduti in servizio, ha sottolineato il difficile e rischioso lavoro svolto nei luoghi devastati dalle emergenze, sia in Italia che all’estero per poi fornire i dati dell’attività del Comando di Rimini in questo anno: circa 4200 interventi di soccorso, di cui quasi 900 dovuti a incendi, 950 per salvare persone o animali, oltre 160 per incidenti stradali e recuperi, oltre 300 per sanificazioni di aree o uffici pubblici, poi interventi per dissesti statici, danni d’acqua, fughe di gas. In tema di sicurezza antincendio sui luoghi di vita e di lavoro, oltre 1500 istanze di prevenzione incendi, fra cui 164 pareri di conformità e 266 controlli di prevenzione incendi; oltre 70 incontri di Commissioni di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo; circa 100 multe per violazioni alla normativa di sicurezza antincendi sui luoghi di lavoro; 25 corsi di formazione per gestione dell’emergenza delle aziende, formando complessivamente oltre 330 persone; 167 servizi di vigilanza in stadi, palazzetti e teatri e infine i corsi a distanza per la divulgazione della cultura della sicurezza nelle scuole.

 
Notizie correlate
di Redazione