Indietro
menu
Obiettivo tempi brevi

125 domande per i buoni spesa a Bellaria, parte l'istruttoria

In foto: il Municipio di Bellaria
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 16 dic 2020 14:25 ~ ultimo agg. 14:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Si è chiusa martedì a Bellaria Igea Marina la finestra utile, aperta il 2 dicembre, per i cittadini che intendessero richiedere i buoni spesa legati al cosiddetto Decreto Ristori Ter: 125 le domande pervenute al Comune. Ora il via all’istruttoria che porterà, in tempi brevi, all’individuazione degli aventi diritto.
L’obiettivo è di erogare i buoni a cittadini e famiglie di Bellaria Igea Marina in tempi utili per utilizzarli in occasione delle festività di fine anno. Pari a 131.000 euro il fondo a disposizione, la stessa somma di cui la città di Panzini aveva beneficiato la scorsa primavera per la concessione dei primi buoni spesa.
47 dei richiedenti hanno colto l’invito dell’Amministrazione a privilegiare le procedure da remoto, avanzando richiesta online; in 78 lo hanno fatto invece in forma cartacea, approfittando anche dei due front office allestiti allo scopo: l’uno presso la residenza comunale, l’altro nella sede estiva della Polizia Locale in piazza Falcone e Borsellino.
Si ricorda che i requisiti economici richiesti per avere accesso a questo nuovo fondo erano fissati in: un reddito lordo 2019 del nucleo familiare inferiore a 40.000 euro, o inferiore a 60.000 se vi sono due o più figli; disponibilità finanziarie del nucleo, al 30 novembre 2020, inferiore a 7.000 euro oppure inferiore a 4.000 euro in caso di nucleo composto da una unica persona; entrate nel mese di novembre 2020 pari o inferiori a 300 euro per ciascun componente della famiglia. Ad ogni avente diritto verrà erogato un buono da 100 euro, fino a esaurimento del fondo e integrato con ulteriori 50 euro per ogni ulteriore componente della famiglia. Secondo criteri di precedenza, verrà data priorità a singoli e nuclei familiari in condizioni di bisogno, già con presa in carico attiva presso i Servizi Sociali, nonché a nuclei familiari che presentino minori e/o persone disabili.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di effettuare controlli a campione tra coloro che risulteranno beneficiari dei buoni spesa; insieme a questa, la possibilità, qualora non si giunga a esaurimento del fondo, di aprire nelle prossime settimane una seconda finestra temporale per la ricezione di nuove richieste. Così è avvenuto la scorsa primavera, quando il primo stanziamento da 131.000 euro è stato erogato in due tranche tra marzo e maggio. Allora, su un totale di circa 1.300 domande ricevute, erano stati oltre 700 i nuclei familiari di Bellaria Igea Marina che hanno avuto diritto ai buoni, distribuiti grazie alla collaborazione tra Servizi Sociali e Protezione Civile.