Indietro
menu
non è la prima volta

Un profilo "fake" di Stefano Vitali per chiedere soldi. La truffa si ripete

In foto: Stefano Vitali
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 18 nov 2020 15:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Aveva già denunciato la truffa messa in atto su facebook utilizzando  il suo nome a settembre, ma purtroppo, pur avendo fatto le segnalazioni al social network, nulla è cambiato e oggi i truffatori si sono di nuovo palesati. La vittima è Stefano Vitali, ex presidente della provincia di Rimini, ed oggi responsabile dei progetti sviluppo internazionale della comunità Papa Giovanni XXIII.

Da un profilo fake, che utilizza le foto di Vitali, arrivano alle persone richieste di aiuti economici per un fantomatico orfanotrofio in Africa. A metà settembre, ad avvertirlo di quanto stava accadendo, era stata una signora tedesca, oggi la segnalazione, prontamente pubblicata da Vitali, arriva dalla Francia. “Una signora francese – scrive – mi ha scritto che ci sono delle persone della Costa d’Avorio che chiedono soldi per conto mio con profili falsi utilizzando le mie foto. In pratica avrei un orfanotrofio ad Abidjan che è fallito e io devo tornare a prendere tutti i bambini e portarli in Francia. Per questo mi servono i soldi per i biglietti aerei“. Fin qui i fatti cui segue l’amara constatazione che ben poco è possibile fare per simili truffe: “la signora – scrive ancora Vitali – mi ha anche detto di aver denunciato tutto alla polizia francese sapendo che comunque non potranno fare nulla. Ecco la storia sta continuando