Indietro
menu
Cna: beneficio per tante imprese

Per contributi non conta calo ricavi ma che azienda sia in Regione

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 27 nov 2020 15:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il contributo a fondo perduto a favore delle aziende indicato nel Decreto Rilancio è previsto per tutte le imprese con sede legale o operativa in Comuni già soggetti a stato di calamità alla data del 31 gennaio 2020. Questa l’interpretazione del decreto data fin da subito da CNA Rimini e che ha portato centinaia di imprese riminesi a ricevere il beneficio economico. Solo il 7 agosto la Regione Emilia Romagna, a ridosso della scadenza del 13 agosto per l’invio delle richieste, aveva chiarito che tutti i Comuni della Regione andassero considerati in tale situazione e dunque tutte le aziende in diritto di ricevere il contributo a prescindere dalla quantificazione del calo dei ricavi. Pochi giorni per organizzarsi, contattare le imprese, istruire le pratiche e inviarle. Una sfida vinta da CNA Rimini attraverso i propri uffici fiscali. L’esatta interpretazione del comma 4 dell’art. 25 del Decreto Rilancio ha permesso di non perdere il beneficio economico che proprio in questi giorni centinaia di imprese stanno ricevendo sotto forma di accredito sul conto corrente.

 
Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini