Indietro
menu
Le iniziative di Romagnabanca

Mese dell'educazione finanziaria. Incontri a distanza per le scuole

In foto: un incontro al Valturio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 6 nov 2020 13:06 ~ ultimo agg. 13:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dal 2017 ottobre è il Mese dell’Educazione Finanziaria, un progetto nazionale che coinvolge aziende, istituti di formazione di ogni ordine e grado, associazioni culturali locali e i privati cittadini, per stimolare la diffusione della cultura finanziaria.

Gli eventi organizzati gratuiti e senza fini commerciali, sono coordinati e pubblicizzati a cura del “Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria” attraverso il sito quellocheconta.gov.it ed i relativi social networks, riviste e ashtag di riferimento. Per ogni edizione il Comitato fissa un tema da approfondire e questa terza edizione, 2020, è incentrata sulle scelte finanziarie ai tempi del Covid-19 e sull’importanza di pianificare il futuro.

Homo faber fortunae suae – Training alla previdenza finanziaria è il titolo del convegno organizzato da RomagnaBanca e accreditato presso il Comitato governativo, che ha ottenuto largo riscontro fra gli Istituti Superiori del territorio, al punto che alle iniziali due date proposte, se ne è aggiunta una terza.

Il 21 ottobre dall’aula magna dell’ Istituto Marie Curie di Savignano; il 22 ottobre in diretta dal Liceo Ginnasio Monti di Cesena e il 28 trasmissione dall’ Istituto Valturio di Rimini con la partecipazione live dell’ Istituto Da Vinci di Cesenatico, il Garibaldi-Da Vinci di Cesena e il Marchi-Forti di Pescia (PT), per un totale di oltre 500 ragazzi coinvolti, di cui 11 classi incontrate in presenza e 16 in remoto.

Mattatori della dibattito Cristiano Carlin , Vicedirettore generale di Assicura Agenzia e Gianluca Filippi, Responsabile del servizio commerciale finanziaria e Bancassicurazione di Cassa Centrale Banca che hanno saputo avvicinare la curiosità dei ragazzi a temi generalmente poco attraenti, quali il valore del denaro, le modalità per rendere fruttuoso il risparmio e la previdenza complementare.

Gli insegnanti hanno apprezzato i contenuti del convegno, riconosciuti ai fini della PCTO (ex alternanza scuola-lavoro) e fortemente orientativi per gli studenti, rispetto sia al mondo del lavoro, sia al proseguimento degli studi con la carriera universitaria, favorendo l’acquisizione e potenziamento di nozioni trasversali.

L’impegno di RomagnaBanca proseguirà con l’approfondimento verticale su tematiche specifiche che gli studenti decideranno di affrontare individualmente, sia per realizzare nuovi progetti per il futuro e contribuire alla creazione di un tesoretto informativo che i ragazzi potranno capitalizzare a beneficio della Comunità.

Notizie correlate
di Redazione