Indietro
menu
Croatti: ora recovery fund

Sicurezza scuole. Dal Governo 4,4 milioni per il riminese

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 7 ott 2020 12:55 ~ ultimo agg. 14:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il decreto firmato in questi giorni dalla ministra Lucia Azzolina e controfirmato dal ministro dell’Economia e delle Finanze, destina oltre 58 milioni di euro per la sicurezza delle scuole emiliano romagnole. La cifra complessiva assegnata agli enti locali è di 855milioni. Alla provincia di Rimini arriveranno 4.431.812 euro. “La scuola deve essere prima di tutto un luogo sicuro, ma non sempre in passato, purtroppo, lo è stato – spiega Silvia Piccinini, capogruppo regionale del MoVimento 5 StelleAdesso grazie all’azione del Governo e della ministra Azzolina si sta cercando di sanare gravi lacune che abbiamo ereditato nel settore dell’edilizia, investendo in sicurezza e innovazione. Le risorse messe oggi a disposizione sono un primo e importante passo in questa direzione. Il prossimo sarà il Recovery Fund: buona parte delle risorse europee dovranno servire a migliorare il sistema dell’istruzione, anche per rendere più vivibili, confortevoli e moderni gli ambienti di apprendimento dove studiano i nostri ragazzi” conclude.

La nota del senatore Marco Croatti

La sicurezza di studentesse, studenti e tutto il personale scolastico è sempre stata centrale per il MoVimento 5 Stelle. Lo dimostrano gli investimenti del Governo per una ripartenza in sicurezza delle scuole a settembre, ma anche i grandi stanziamenti per l’edilizia scolastica.
La novità di questi giorni è un decreto interministeriale, già firmato dalla ministra Lucia Azzolina e ora controfirmato dal ministro dell’Economia e delle Finanze, che assegna agli enti locali 855 milioni per interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole secondarie di secondo grado. In totale, 104 enti saranno finanziati con questo stanziamento.

Alla Provincia di Rimini sono destinati 4.431.812,94 euro. Risorse importanti per affrontare alcune criticità infrastrutturali degli istituti del nostro territorio.
La scuola deve essere prima di tutto un luogo sicuro, ma non sempre, purtroppo, lo è stata. Stiamo sanando gravi lacune che abbiamo ereditato nel settore dell’edilizia, investendo in sicurezza e innovazione. Il prossimo passo sarà il Recovery Fund: buona parte delle risorse europee dovranno servire a migliorare il sistema dell’istruzione, anche per rendere più vivibili, confortevoli e moderni gli ambienti di apprendimento”.

Altre notizie
Crisi o opportunità?

Non sarà gratis

di Andrea Turchini
di Andrea Polazzi