Indietro
menu
dal 28 novembre al 10 gennaio

Riccione Christmas Star. Mercatino natalizio con sconti sulle casette

In foto: il logo del Natale 2020
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 30 set 2020 13:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I dettagli su come sarà il villaggio di Riccione Christmas Star saranno svelati solo nelle prossime settimane ma già si sa che a Natale tornerà il mercatino natalizio, con chioschi e casette stile balneare che potranno essere installate nei viali del centro dal 28 novembre al 10 gennaio. La novità è che l’affitto chiesto dal comune sarà scontato di un terzo e comprenderà tutti i costi.

Nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando di adesione del “Villaggio di Natale 2020”. Obiettivo del mercatino coniugare le attività turistiche con l’enogastronomia e i prodotti della tradizione. Sarà prevista la possibilità di installare casette e chioschi anche dal design balneare, costruiti in legno, per lo svolgimento di attività commerciali di promozione, di vendita, di somministrazione temporanea di alimenti e bevande dando priorità di partecipazione a prodotti di provenienza territoriale di qualità. Si procederà alla pubblicazione di uno specifico avviso pubblico  per la scelta degli assegnatari. Sarà anche consentito l’apertura di pubblici esercizi, aventi autorizzazione stagionale, in forma straordinaria per il periodo. I viali interessati al momento sono quelli già collaudati nelle passate stagione, viale Ceccarini, Corridoni, Virgilio, Gramsci e Dante, ma non sono da escludere delle novità per l’edizione 2020. Lo stesso termine del 10 gennaio potrebbe essere prorogabile.

C’è una novità importante quest’anno – ha sottolineato l’assessore alle Attività Economiche, Elena Raffaelli – il corrispettivo per le casette che metterà a disposizione il Comune di Riccione sarà scontato di un terzo e comprenderà tutti i costi. In questo momento siamo consapevoli che il settore commerciale, ma anche quello turistico, ha bisogno di nuova linfa, nuove strategie e misure eccezionali. Significa quindi intervenire con le leve economiche che possiamo muovere per il bene delle categorie e quindi dei cittadini e delle famiglie“.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione