Indietro
lunedì 19 ottobre 2020
menu
Coppa Titano

La Fiorita. Berardi non vuole sbagliare l’esordio in Coppa: "Partire bene è fondamentale"

In foto: Nicola Berardi (foto FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 29 set 2020 11:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Archiviata la vittoria di forza sul Cailungo per La Fiorita è già tempo di pensare al prossimo impegno. Domani sera alle 21:15, a Domagnano, la formazione di Nicola Berardi affronterà nuovamente la Libertas nella sfida d’andata degli ottavi di finale di Coppa Titano.

I gialloblù vi arrivano con un ruolino di marcia decisamente positivo fatto di tre vittorie in altrettante partite.

“Le sensazioni, come avevo detto alla vigilia dell’esordio in campionato, erano buone – spiega il tecnico Nicola Berardi -. Ero convinto che saremmo partiti con il piede giusto ed effettivamente stiamo facendo bene perché ci stiamo allenando bene. Partita dopo partita stiamo crescendo perché ci si conosce anche meglio. Del resto molti giocatori sono nuovi e stesso lo staff tecnico è cambiato. Continueremo a crescere”.

Nelle prime tre giornate di campionato Berardi ha potuto ruotare le pedine a sua disposizione, in particolar modo nella sfida di sabato.
“Era necessario fare un po’ di cambiamenti, anche in funzione del fatto che avremmo avuto due partite in pochi giorni – spiega il tecnico -. Dare spazio a chi aveva giocato meno nei primi due incontri era anche giusto e lo rifaremo. Gireremo spesso la rosa perché tutti i ragazzi si allenano bene ed è giusto che trovino spazio. La nostra è una rosa importante, ci possiamo permettere di fare dei cambiamenti senza azzardare nulla”.

Dunque anche l’esordio in Coppa passa per la Libertas. In campionato il confronto ha premiato di misura i gialloblù.
“Sono convinto che il fatto di rimanere in 11 contro 10 dopo solo pochi minuti ci abbia agevolato – commenta Berardi –, ma al di là di questo è stata una partita in cui abbiamo avuto un possesso palla dell’80 per cento e non abbiamo rischiato mai niente. L’unica pecca è il fatto di non averla chiusa prima, nonostante le occasioni create. Questo è un aspetto sui cui dobbiamo migliorare, le occasioni vanno sfruttate. Mi aspetto una Libertas che starà sicuramente meglio dal punto di vista fisico. Anche loro, come noi, si conosceranno meglio e arriveranno all’appuntamento con il morale positivo per i risultati ottenuti. La qualità dei giocatori la conosciamo, hanno individualità che possono farci male in qualsiasi momento. Sappiamo di affrontare una squadra forte, ma al contempo siamo consapevoli che si tratta di una partita quasi decisiva. Fare risultato subito è importante e noi vogliamo partire bene. Sono convinto che non sbaglieremo l’atteggiamento e che faremo una grande prestazione perché siamo consci dell’importanza della partita”.

Berardi si prepara a mischiare ancora una volta le carte in tavola.
“Vedremo come stanno tutti e valuteremo con quale modulo giocare – dice il tecnico -. Qualcosa sicuramente cambieremo. L’unico in dubbio è Miori, che ha subito una botta alla schiena. Probabilmente non lo rischieremo e sfrutteremo le due settimane di sosta per recuperarlo piano piano”.

Ufficio stampa La Fiorita

Notizie correlate
Campionato Italiano Velocità

L’ELF CIV torna a Misano World Circuit

di Icaro Sport   
FOTO