Indietro
menu
Candidato a Faenza

Insulti antisemiti a Roberto Matatia. Solidarietà da Misano

In foto: una cerimonia nel piazzale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 1 set 2020 08:53 ~ ultimo agg. 09:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Il sindaco di Misano Fabrizio Piccioni esprime, a nome della città, solidarietà a Roberto Matatia, scrittore di origini ebraiche recentemente candidatosi alle elezioni comunali a Faenza con il PD: Matatia è stato oggetto di insulti antisemiti sul suo prfilo Facebook. Alla famiglia Matatia Misano ha intitolato nel 2016 una piazza.

Il messaggio del sindaco Piccioni:
La città di Misano Adriatico ha un legame forte e significativo con la famiglia Matatia, alla quale il 25 aprile 2016 fa ha dedicato una piazza insieme a tutte le vittime della Shoah.
Piazza nella quale c’è una pianta a memoria di Camelia Matatia, morta ad Auschwitz insieme alla madre e dove anche nel gennaio scorso, Giorno della Memoria, a nome dei cittadini ho posato fiori freschi per ricordare tutte le vittime del genocidio e in particolare quelle romagnole.
Una storia, quella dei Matatia, raccontata nel libro ‘I vicini scomodi’ da Roberto Matatia, oggi impegnato nella sua Faenza per dare un contributo al progresso del territorio. Una candidatura alle prossime amministrative, come tutte le candidature, da accogliere sempre con favore, prima ancora di ogni dialettica politica, perché sono il segno di un impegno civico che va incoraggiato.
Invece c’è chi ha voluto esprimere nei suoi confronti, nella storia che rappresenta e che testimonia quotidianamente, atteggiamenti ignobili e minacce antisemite.
Voglio dire a Roberto Matatia di non scoraggiarsi, di sapere che tutta Misano è con lui e col suo grande impegno perché nulla si dimentichi, ma che tutto venga usato per trasmettere ai più piccoli i valori del rispetto totale per ogni donna ed ogni uomo.
Quanto a coloro che hanno voluto esprimere quelle parole orribili nei suoi confronti, mi auguro che vengano al più presto individuate e sottoposte a giudizio.

 

Notizie correlate
di Andrea Polazzi