Indietro
menu
cibo rimasto donato ad APG23

Al Meni. Buona la prima in centro storico, nonostante la pioggia.

In foto: Al Mèni©Riccardo Gallini /GRPhoto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 28 set 2020 11:12 ~ ultimo agg. 14:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La pioggia che all’ora di pranzo di domenica ha cominciato a scendere copiosa e incessante ha fatto “smontare” prima il circo dei sapori di Al Meni, che per la prima volta quest’anno si è svolta in centro storico a Rimini. Nonostante questo il bilancio da parte dell’amministrazione è positivo, con una edizione che va agli archivi “come una delle più apprezzate e suggestive di sempre”. Scelta importante anche per il cibo rimasto rimasto inutilizzato nel pomeriggio, sera di ieri: è stato donato, perfettamente conservato, alle comunità della Papa Giovanni XXIII.

 

Una scelta frutto di una precisa strategia – così il Sindaco Andrea Gnassi – che ha voluto mettere in dialogo grandi eventi e spazi eccellenti, clima e contenitori culturali che cambiano e si aprono alla città. Proprio nei luoghi in cui il Maestro aveva immaginato quel circo di poesia che racconta ne I Clowns e dove sorgerà il Museo internazionale a lui dedicato. Un seme che abbiamo voluto piantare in un giardino che per tanto tempo è stato quasi abbandonato e che ora si affaccia sui Palazzi dell’arte e dove presto verrà completata l’opera di riqualificazione dell’outdoor, dove troverà spazio un orto dei frutti dimenticati, in onore a Tonino Guerra, per far germogliare i semi dei presidi Slow Food dell’Emilia Romagna”.

File ordinate, da venerdì sera a ieri mattina, si sono susseguite davanti alle due cucine allestite nella Vecchia Pescheria e nel Circo dei sapori, così come davanti allo spazio dello street food stellato. Tutti esauriti i posti disponibili su prenotazione dei laboratori e degli incontri proposti. Successo per i prodotti del Mercato di Al Meni e per gli eventi fuori dal circo proposti dal ristorante Augusta, così come per i menù a tema proposti da ristoratori del centro storico.

Con questa edizione eccellente di Al meni – conclude il sindaco – diamo idealmente il via ad un grande ottobre fra Giro d’Italia, TTG, Sagra Malatestiana, la festa del cinema ‘Settima arte’, festival del Mondo Antico e con la mostra su Raffaello Sanzio con la presenza dell’opera Madonna Diotallevi“.

Notizie correlate
di Redazione