Indietro
menu
Il 5 settembre a Cattolica

Torna la Notte del Liscio ma senza ballo

In foto: Mirko Casadei a Cattolica
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 22 ago 2020 15:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una festa all’insegna dell’allegria ma non del ballo. Quest’anno infatti alla quinta edizione della Notte del Liscio, dopo l’ultima ordinanza firmata dal ministro della Salute, il pubblico non potrà ballare, ma solo ascoltare la musica. Due i palcoscenici dell’edizione 2020 in programma il 5 settembre, a Cattolica e Gatteo Mare.

A Cattolica alle 21 in piazza 1° maggio, si svolgerà la serata “Il rock vs il liscio” con l’esibizione di Irene Grandi (con il suo “Power Trio”) in jam session con Mirko Casadei, frontman della “Mirko Casadei POPular Folk Orchestra” e direttore artistico dello spettacolo. Gran cerimoniere a Cattolica sarà il “Re del liscio”, Raoul Casadei, mentre a presentare la serata salirà sul palco Andrea Barbi. Balli e corografie saranno a cura del corpo di ballo “Balla con noi” di Rimini, gruppo di ballo ufficiale dell’Orchestra Casadei. L’evento è gratuito fino a esaurimento posti e obbligo di mascherina. Per informazioni: Ufficio IAT Cattolica tel. 0541-966621

A Gatteo Mare, dalle 21,30 all’Arena Lido Rubicone, è in programma una reunion di big del liscio italiani. La serata sarà condotta da Moreno il Biondo degli Extraliscio, direttore artistico dello spettacolo assieme a Giordano Sangiorgi. Accompagnati dalla Grande Orchestra del Liscio di Romagna (formata dall’Orchestra “Grande Evento” e dall’Orchestra “Luca Bergamini”) saranno tanti gli ospiti protagonisti dell’evento: da Francesco Baccini ad Andrea Mingardi a Syusy Blady. Dalla Romagna “scenderanno in campo” l’orchestra “La Storia di Romagna” assieme a Vanessa Silvagni, Edmondo Comandini e Claudio Nanni; lombarda è la voce di Omar Codazzi mentre, l’Emilia sarà rappresentata da Roberto Polisano, dalla fisarmonica di Davide Salvi e da Massimo Budriesi per la Filuzzi (il ballo liscio interpretato alla bolognese). Non mancherà la presenza di artisti del ballo liscio provenienti dal Nord Italia (Rossella Ferrari e i “Casanova” dal Veneto e Paolo Tarantino dal Piemonte) e dal Lazio, arriveranno i “Solisti dell’Organetto” e, dall’Umbria, Andrea Barbanera.
Ad arricchire lo spettacolo, le esibizioni delle scuole di ballo romagnole. Nel corso della serata Riccarda, figlia di Secondo Casadei, consegnerà a un giovane talento musicale il premio “Il Liscio nella Rete” (dedicato ai 50 anni dalla scomparsa del Maestro), ideato dalla rassegna di musica indipendente “MEI” (Meeting delle etichette indipendenti) di Faenza. L’evento è gratuito con prenotazione e obbligo di mascherina fino al raggiungimento del posto. Per prenotazioni e informazioni: www.visitgatteomare.it – Ufficio IAT tel. 0547-86083.

Questa terra con l’anima e con il sorriso, che è l’Emilia Romagna – commenta l’Assessore Regionale a Mobilità e Trasporti, Infrastrutture, Turismo, Commercio Andrea Corsiniha forti radici di accoglienza assieme a suoi caratteristici modi di far festa. Il ballo liscio è la ‘colonna sonora’ di questo territorio, un ritmo musicale conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. L’annuale Festival del Liscio rilancia, con la qualità delle proposte musicali messe in campo, questa identità e questa storia che ci caratterizza. Questa musica, questo ballo, questa tradizione popolare è qualcosa di estremamente prezioso, e da valorizzare, soprattutto in questo difficile anno segnato dalla pandemia”.

L’atmosfera della quinta edizione della Notte del Liscio si diffonderà già dai giorni precedenti l’evento, grazie al “Balamondo World Music Festival” (dal 2 al 4 settembre a Rimini) cui seguirà, dal 6 al 12 settembre “La settimana del Liscio” in programma a Gatteo Mare.

Notizie correlate
di Lucia Renati   
di Andrea Polazzi