Indietro
menu
Agostino Miozzo all'Ansa

Discoteche. Il coordinatore del CTS: serve chiusura, rischio ingestibile

In foto: Agostino Miozzo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 13 ago 2020 15:10 ~ ultimo agg. 15:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono tanti i pareri e le prese di posizione sulla questione discoteche emersi in questi giorni in Riviera e non solo. Una gestione decisamente difficile, quella della sicurezza nei locali da ballo, come dimostrano i diversi provvedimenti già presi nei confronti di locali dove le regole non erano rispettate. Oggi l’Ansa riporta il parere di Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, che sul tema ha le idee chiare: troppo altro il rischio, le discoteche vanno tenute chiuse con adeguato supporto ai lavoratori.

“Le discoteche devono rimanere chiuse perché, checché se ne dica, con migliaia di ragazzi ammassati non c’è nulla da fare. Le aggregazioni di massa sono devastanti, impossibili da gestire”. Sugli interessi economici e migliaia di lavoratori da tutelare: “Ci rendiamo perfettamente conto e per questo servono delle compensazioni. Il lavoratore del settore va tutelato come e forse anche più degli altri, perché parliamo di un settore troppo a rischio”.

Il CTS supporta il Capo del Dipartimento di Protezione Civile nelle attività finalizzate al superamento dell’emergenza epidemiologica.

Notizie correlate
di Redazione