Indietro
menu
QUestione tra bergamaschi

Derubano anziano turista: tre ragazzini fermati dalla Polizia

In foto: la refurtiva
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 11 ago 2020 14:46 ~ ultimo agg. 14:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Alle 8:40 di lunedì mattina gli Agenti della Polizia Locale di Bellaria, a seguito di richiesta telefonica, sono intervenuti al parco “Is Arenas” tra via Caprera e via Milazzo dove erano stati indicati come presenti su una panchina i probabili autori materiali di un furto di un borsello perpetrato poco prima in uno stabilimento balneare di via Alfonso Pinzon a Igea Marina ad un turista 63enne bergamasco.

Il turista aveva appena finito di formalizzare denuncia querela presso il Posto della Polizia di Stato estivo di Bellaria, indicando gli autori del furto come “tre giovani” che “si avvicinavano alla sua postazione, uno dei quali ha allungato il braccio sotto l’ombrellone oer impossessarsi del suo borsello in tela di colore nero, dopodiché tutti assieme scappavano verso la strada, fornendo un’accurata descrizione dei caratteri somatici dei ragazzi e del loro vestiario.

Agli Agenti della Polizia Locale si sono uniti gli equipaggi del locale posto estivo di Polizia di Stato. Sono stati fermati e identificati tre bergamaschi rispettivamente di 14, 16 e 17 anni che corrispondevano alla descrizione.

Invitati a mostrare quanto in loro possesso, dopo aver confabulato tra loro hanno deciso di indicare il luogo dove avevano occultato il borsello dell’anziano turista, in un cespuglio distante una decina di metri dalla panchina del parco. Addosso ad uno dei due, nel pacchetto di sigarette che aveva in tasca, è stata ritrovata la somma di 320 euro, appartenente alla vittima. Il ragazzo aveva addosso anche 6,5 gr di marijuana.

Tutti e tre sono stati denunciati per furto aggravato in concorso e quello trovato in possesso della marijuana è stato segnalato come assuntore di sostanza stupefacente. Al termine degli atti accertamenti i minori sono stati messi a disposizione di un assistente sociale.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini