Indietro
menu
degrado e spaccio

Cittadini esasperati, controlli a tappeto nei parchi: 5 denunciati

In foto: l'intervento di carabinieri e polizia Locale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 14 ago 2020 12:59 ~ ultimo agg. 17:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Controlli a tappeto di carabinieri e polizia Locale nei parchi della città, in particolare al parco Murri di Bellariva e al parco XXV Aprile, dopo diverse segnalazioni di cittadini esasperati da ripetuti episodi di spaccio e dai continui bivacchi di stranieri spesso ubriachi.

La sera del 12 agosto, i carabinieri della Stazione di Miramare, guidati dal maresciallo maggiore Pasquale Marinaro, con il supporto delle unità cinofile e del personale della polizia Locale di Rimini, hanno passato al setaccio il parco Murri, identificando una decina di extracomunitari intenti a bivaccare. Recuperati due involucri contenenti complessivamente 5 grammi di marijuana, nascosti in anfratti tra gli alberi e l’alta vegetazione. Tra le persone controllate, quattro extracomunitari sono stati denunciati poiché sprovvisti del documento di identità, le cui esatte generalità sono state confermate a seguito del fotosegnalamento effettuato in caserma. Uno dei quattro, sempre senza documenti, è stato denunciato anche per aver fornito false generalità.

Nel pomeriggio del 13 agosto, i carabinieri della Stazione di Rimini Porto, sempre con il supporto delle unità cinofile e degli agenti della polizia Locale, hanno controllato il parco XXV Aprile, identificando 35 persone di cui una 15 di extracomunitari intenti a bivaccare. I cani antidroga hanno individuato anche una serie di nascondigli dove erano state nascoste dosi di stupefacente, nonché resti di sigarette confezionate con droghe leggere.

Notizie correlate