Indietro
menu
Davanti ai bagni 27-28

Piazzale Kennedy, oggi la draga per l'intervento previsto in zona condotta

In foto: @newsrimini.it
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 10 lug 2020 17:36 ~ ultimo agg. 11 lug 11:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi nelle acque all’altezza di piazzale Kennedy di Rimini è cominciato l’intervento, già comunicato già lunedì scorso da Hera (vedi notizia), per l’eliminazione delle ultime palancole (i pali piantati in mare) rimaste a circoscrivere la zona di posa delle condotte e per il contestuale ripristino del fondale della zona di lavorazione. Un intervento che dovrebbe concludersi nel giro di pochi giorni.

 

Il tratto di mare nella zona di piazzale Kennedy è salito alla ribalta questa settimana per la notizia del fascicolo aperto dalla Procura, ad oggi senza iscritti, a seguito dell’annegamento di un 68enne riminese che lo scorso 24 giugno si sarebbe trovato in difficoltà dopo aver perso l’equilibrio in una buca ad alcune decine di metri da riva. Nell’esposto la famiglia ha chiesto di verificare eventuali correlazioni con i lavori eseguiti in zona.

Due giorni fa il Comune di Rimini ha istituito “in via precauzionale” all’altezza dei bagni 27 e 28 un divieto di balneazione nelle acque tra la riva e la zona in questione, nello specifico tra 50 e 200 metri dalla riva, dopo che la Capitaneria di Porto nei rilievi dei giorni scorsi aveva riscontrato “alcune variazioni irregolari del fondale a partire da circa 90 metri dalla riva verso l’esterno”.

L’Amministrazione Comunale di Rimini ha anche precisato che “non sono mai pervenute agli uffici comunali- negli anni scorsi, l’anno scorso, nei mesi scorsi, nelle scorse settimane- segnalazioni formali di alcun tipo relative a presunte situazioni di pericolosità del fondale marino in questione”.

Notizie correlate
di Redazione