Indietro
menu
Compavendita ex Manfroni

Ditta insolvente da 10 anni, il Comune di Riccione chiede il fallimento

In foto: il Municipio di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 21 lug 2020 16:46 ~ ultimo agg. 16:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stata depositata presso il Tribunale di Urbino, la richiesta di fallimento da parte del Comune di Riccione per la società I-Cos srl di Fermignano (PU), già in stato di liquidazione. La vicenda è quella che risale al 2010 quando fu stipulato un contratto di compravendita per l’immobile comunale delle ex scuole medie Manfroni con un importo complessivo di 9 milioni e 777 mila euro da corrispondere, dopo un anticipo di 2 milioni e 500 mila, in 4 rate con scadenza annuali.

Ma l’ultima rata con scadenza nel 2013 risulta corrisposta solo in parte e dopo una serie di tentativi, anche in via bonaria, il Comune ha presentato in ragione del credito derivante dalla compravendita immobiliare di 10 anni fa, il fallimento della ditta per un milione e 483mila euro. Di più bassa entità invece la richiesta di fallimento per un’altra ditta, sempre chiesta dal Comune di Riccione per un credito maturato in ambito di un vecchio procedimento civile di cui l’Ente si era fatto carico delle spese processuali. Non avendo, la ditta in questione mai versato la parte liquidata in solido dal giudice, ed essendo già in liquidazione, il Comune ne ha chiesto il fallimento per 100 mila euro.

Notizie correlate
di Redazione