Indietro
menu
il sindaco parma: gesto folle

Corda tesa in strada, rovina a terra per non colpirla. Ore contate per gli autori

In foto: i carabinieri di Santarcangelo
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 31 lug 2020 14:48 ~ ultimo agg. 1 ago 13:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per evitare il tamponamento dell’auto che la precedeva ha frenato bruscamente perdendo il controllo dello scooter e rovinando sull’asfalto per alcuni metri. Quello avvenuto mercoledì notte a Santarcangelo, in via Andrea Costa, non è un normale incidente stradale, bensì un gesto folle che avrebbe potuto costare la vita ad una ragazza. A causarlo una corda di gomma, bella tesa, legata a due pali della luce, uno da una parte e uno dall’altro della strada, ad altezza uomo. Impossibile vederla col buio, se non a distanza ravvicinata. Così, quando l’automobilista che si trovava in quel momento a passare in via Costa se n’è accorto, ha frenato istintivamente. Alle spalle dell’auto sopraggiungeva una 22enne di Poggio Torriana, in sella al suo scooter, che si è ritrovata all’improvviso l’auto praticamente ferma e per evitarla è finita a terra.

Un volo rovinoso, che le è costato la frattura scomposta della tibia. L’automobilista è subito sceso a soccorrerla e, dopo aver tranquillizzato la giovane, ha avvertito i genitori di lei. Il successivo trasferimento all’Infermi di Rimini ha poi confermato che il trauma alla gamba era serio e necessitava di un intervento chirurgico. Sull’accaduto indagano i carabinieri della Stazione di Santarcangelo, diretta dal luogotenente Giuseppe Pizzarelli, che hanno raccolto la testimonianza dell’automobilista e della 22enne e acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali della zona.

La corda, materialmente, non è stata recuperata dai militari che, non essendo stati avvertiti subito dell’accaduto, al momento del sopralluogo, il giorno successivo, non l’hanno più ritrovata. Qualcuno, infatti, deve averla rimossa. Dai primi filmati in  possesso dei carabinieri, però, si vedrebbe in maniera nitida un lungo elastico di gomma in mezzo alle due carreggiate agganciato a due pali. Restano da individuare gli autori del folle gesto, forse dei minorenni, ma non dovrebbe volerci molto tempo.

“Quanto accaduto in via Andrea Costa ci lascia profondamente sgomenti. Una ragazza che a bordo del suo scooter rientrava a casa dal lavoro si ritrova a rischiare la vita a causa di una corda tesa tra due pali della luce – afferma il sindaco Alice Parma -. Prima di tutto vorrei esprimere la vicinanza dell’amministrazione comunale e di tutta la città di Santarcangelo alla ragazza coinvolta e alla sua famiglia, augurandole una pronta guarigione da questo grave episodio che avrebbe potuto costarle la vita. Siamo di fronte a un gesto che merita una risposta decisa da parte delle istituzioni. Per questo, mi farò personalmente promotrice presso il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dalla Prefettura, di una richiesta di provvedimenti e strategie atti a prevenire simili episodi in futuro”. Poi l’appello agli autori del gesto: Vi invito a presentarvi spontaneamente alla Stazione dei carabinieri di Santarcangelo insieme ai vostri genitori, anche perché i militari dell’Arma hanno già acquisito le immagini di alcune telecamere che hanno ripreso l’accaduto e stanno procedendo all’identificazione delle persone coinvolte“.