Indietro
venerdì 27 novembre 2020
menu
Dal 5 al 12 settembre

Cantiere poetico per Santarcangelo: i contenuti dell'edizione 2020

In foto: dal FB Cantiere Poetico
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 22 lug 2020 18:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il poeta e scrittore Milo De Angelis, il cantautore dei “Marlene Kuntz” Cristiano Godano, la voce principale del gruppo “Lo Stato Sociale” Lodo Guenzi, l’autore e attore teatrale Alessandro Bergonzoni sono alcuni degli ospiti dell’edizione 2020 del Cantiere poetico per Santarcangelo in programma dal 5 al 12 settembre, principalmente allo spazio eventi dello Sferisterio.

www.cantierepoetico.org

Il manifesto di Eron

La sintesi a cura dei promotori:

“Verso le poesie. Testimonianze poetiche: luoghi e persone, memorie e ossessioni” è il tema e il titolo della sesta edizione che dedicherà omaggi speciali a Tonino Guerra nell’anno del centenario dalla nascita, e a Luis Sepúlveda, presidente onorario dell’associazione dedicata al Maestro e recentemente scomparso a causa del Covid-19. Un titolo che nasce dalla rilettura di due libri che raccontano, seppur con motivazioni differenti, le poesie dei luoghi e i sentimenti degli uomini che li attraversano: “Sentieri nel ghiaccio” di Werner Herzog e “Canto alla durata” di Peter Handke. Due straordinarie composizioni poetiche che possono offrire una nuova possibilità di immaginare il futuro prossimo, al centro delle fertili connessioni con l’arte e l’educazione.

Dopo aver dedicato le precedenti edizioni, dal 2015 al 2018, a Raffaello Baldini, Giuliana Rocchi, Nino Pedretti e Tonino Guerra, nel 2019 il Cantiere poetico è stato composto a partire dalle suggestioni di un libro di Marco Balzano “Le parole sono importanti. Dove nascono e cosa raccontano”. L’edizione 2020 nasce invece con l’obiettivo di indagare relazioni, traiettorie e passioni, che le arti sceniche ingaggiano con i poeti e le poesie, le parole e le scene poetiche di cui le arti si nutrono, e ne hanno l’assoluta necessità, per tessere opere e documenti, rappresentazioni e sconfessioni. Lungo i sentieri che costeggiano i paesaggi dell’animo, i versi procedono per smottamenti e si insinuano nei respiri degli uomini, negli sguardi degli autori, nelle memorie dei luoghi e nell’alterità delle corrispondenze.

A lanciare ufficialmente la sesta edizione, il Manifesto dei Beni essenziali realizzato dall’artista Eron, che pone la Poesia accanto ad Acqua, Luce e Gas fra gli elementi essenziali per lo sviluppo della vita umana e, quindi, diritti fondamentali della popolazione.

In questa edizione, il cui calendario è ancora in corso di definizione, saranno due le “Chiamate pubbliche” alla città: quella per costruire il “Manifesto per le Città” e quella in omaggio a Luis Sepúlveda.

Manifesto per le Città – la prima delle due chiamate consiste in un invito a partecipare a una straordinaria opera civile collettiva: scrivere un “Manifesto per le Città”, attraverso il quale ognuno possa esprimere un messaggio ideale al proprio Sindaco. L’iniziativa, curata da Fabio Biondi e presentata dall’ex assessore regionale alla cultura Massimo Mezzetti, prende spunto dai “sette messaggi al Sindaco del mio paese” che Tonino Guerra elaborò a fine anni ’80 esprimendo la sua idea di cittadinanza universale e che sono raccolti e pubblicati nel volume “Le Lucciole. Tonino Guerra”.

Il proprio messaggio, che non deve superare le 10 righe, può essere inviato in modalità testuale alla mail santarcangelo@cantierepoetico.org oppure tramite video di 30 secondi da inviare tramite WhatsApp al numero 331/9191041 entro lunedì 24 agosto. I messaggi raccolti aiuteranno la costruzione del prologo alla sesta edizione del Cantiere poetico.

Omaggio a Luis Sepúlveda – Santarcangelo rende omaggio allo scrittore cileno recentemente scomparso, presidente onorario dell’Associazione Tonino Guerra, con una chiamata pubblica rivolta a cittadini, lettori, poeti e attori. Chi sceglierà di partecipare, durante Cantiere poetico leggerà alcuni passaggi dei romanzi dello scrittore cileno in luoghi e orari che cambieranno di volta in volta. Entro lunedì 24 agosto è possibile comunicare la propria adesione telefonando al numero 340/0037136 o scrivendo a chiamatapubblica@cantierepoetico.org.

“Vola solo chi osa farlo – Sepulveda dei piccoli” è invece un’iniziativa dedicata a bambini e ragazzi: maestri, insegnanti, genitori e appassionati di letteratura racconteranno agli studenti delle scuole elementari e medie le favole di Luis Sepúlveda.

Cantiere poetico per Santarcangelo – promosso da Amministrazione comunale e Fondazione Fo.Cu.S. e realizzato dall’Associazione culturale l’arboreto – è nato con l’obiettivo di riflettere sulla cultura della poesia che da molti decenni caratterizza la vita artistica e quotidiana di Santarcangelo: testi e pretesti per rinnovare nel tempo le relazioni fra la sua comunità e la sua identità poetica.

Altre notizie
Notizie correlate
di Redazione   
di Simona Mulazzani   
VIDEO
di Redazione