Indietro
menu
Giovanissimi manolesta

A caccia di borse e zaini incustoditi in spiaggia: due arresti

In foto: controli di Polizia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 3 lug 2020 15:34 ~ ultimo agg. 15:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì pomeriggio due equipaggi della Squadra Volante della Questura di Rimini sono intervenuti in spiaggia a Marina Centro, sulla base di alcune segnalazioni di furti di borse. Sul posto gli agenti hanno fermato una 19enne originaria di Ferrara, con ancora in mano la borsa contenente gli oggetti ed i soldi asportati ad una 46enne sammarinese.

Nello stabilimento vicino gli agenti dell’altra volante hanno bloccato un 20enne originario della Tunisia, irregolare sul territorio italiano che insieme alla ragazza fermata, sua complice, aveva rubato qualche minuto prima una borsetta lasciata appesa sotto ad un ombrellone. I due ladri, passeggiando in spiaggia, passavano in rassegna gli ombrelloni incustoditi per poi appropriarsi delle borse, zaini e borselli lasciati presso gli stessi e occultarli sotto un asciugamano.

Per i due è scattato l’arresto per furto aggravato in concorso; nel rito direttissimodi questa mattina i due giovani sono stati condannati, con pena sospesa e rimessi in libertà. La ragazza è stata munita del provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Rimini per un anno, emesso dal Questore, mentre il nordafricano è stato denunciato in stato di libertà e la sua posizione è adesso al vaglio del locale Ufficio Immigrazione per eventuali provvedimenti di allontanamento dal territorio nazionale.