Indietro
menu
Lockdown bocciato

L'ex commissario Venturi: zone rosse devono essere mirate, non tutta Italia

In foto: Sergio Venturi
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 5 giu 2020 16:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Le zone rosse hanno senso se sono mirate, non la zona rossa Italia.” A dirlo, nel corso di una lunga diretta facebook con I Giovani Democratici dell’Emilia Romagna, è l’ex commissario ad acta per l’emergenza Sergio Venturi che di fatto boccia il lockdown che ha bloccato tutta l’Italia per mesi durante l’emergenza covid. “Poteva avere un senso – spiega – impedire uno spostamento dalle Regioni più colpite, come la nostra, ma modificare il regolare interscambio tra alcune regioni del sud (dove i casi erano pochi) mi è parso eccessivo.Venturi rivendica però la bontà dei provvedimenti che hanno chiuso Medicina e la provincia di Rimini: “una decisione difficile ma fondamentale per impedire che diventassimo una seconda Lombardia. Nei comuni piccoli, come quelli nella zona di Rimini sud, abbiamo visto decine di casi in pochi giorni e quando accade questo in zone piccole e molto concentrate e importante intervenire. Ma nel piccolo.” L’ex commissario assolve però da colpe chi in questi mesi si è trovato a prendere decisioni complicate. “Col senno di poi è facile – dice – ho molto rispetto quindi per le decisioni prese in quelle settimane da chiunque. Però dobbiamo imparare dall’esperienza fatta.