Indietro
menu
Turisti in arrivo

Il Fellini riparte dall'Iran. Corbucci: potrebbe replicare il mercato russo

In foto: l'aeroporto Fellini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 8 giu 2020 15:21 ~ ultimo agg. 9 giu 13:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il lungo stop del voli causa emergenza sanitaria AIRiminum, la società che gestisce l’aeroporto Fellini, ha comunicato di aver siglato un accordo con la compagnia aerea Iran Air per avviare dal  1 luglio fino al 24 ottobre 2020 un collegamento di linea con tre voli settimanali, mercoledì, sabato e lunedì, con la capitale Teheran-Imam Khomeini. Per l’AD Corubucci potrebbe aprire un nuovo mercato in grado di replicare quello che negli ultimi 20 anni per la Romagna è stato quello russo.

Iran Air è la compagnia di bandiera della repubblica islamica dell’Iran, che conta circa 82 milioni di abitanti. In Italia Iran Air già vola sugli scali di Roma Fiumicino, Milano
Malpensa.
Per noi e per l’intero territorio, l’accordo con la compagnia di bandiera iraniana ha un enorme valore strategico e simbolico – dichiara Leonardo Corbucci, amministratore
delegato di AIRiminum 2014 – e ci fa piacere annunciarlo in questo particolare momento di ripartenza, convinti di dar un contributo per riattivare nuove energie positive. Con il collegamento diretto da Teheran, in particolare, Rimini si posiziona in una rosa ristretta di destinazioni collegate alla capitale iraniana costituita dalle principali città europee (Londra, Parigi, Francoforte, Amsterdam, Roma, Milano, ecc.). Questo nuovo mercato e lo sviluppo che stiamo pianificando con la compagnia nei prossimi anni si sostanzierà in un’enorme opportunità per tutti i nostri operatori turistici e le imprese dell’Emilia Romagna. Il mercato iraniano può replicare per la nostra regione quello che per noi ha rappresentato negli ultimi venti anni il mercato russo”.

Abolghasem Jalali, D.M.D., Commercial and Field Operatinons di Iran Air commenta: “Sono lieto e onorato di annunciare il lancio del nostro programma di voli dal nostro hub di Teheran all’aeroporto di Rimini. Questo annuncio è volto a dimostrare il nostro desiderio e impegno a rafforzare i legami e le relazioni con il territorio italiano. È un piacere iniziare la collaborazione con la società di gestione dell’aeroporto di Rimini. Riteniamo che l’apertura di questa nuova rotta supportata dall’impegno fattivo dell’aeroporto svilupperà per il territorio un importante flusso di turisti desiderosi di scoprire la bellezza e la cultura di Rimini e dell’intera Romagna“.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore regionale Andrea CorsiniIn questa delicata fase di ripresa, essere la terza porta aerea d’accesso in Italia per la capitale dell’Iran è una
preziosa opportunità, nell’ottica della crescente internazionalizzazione della nostra offerta di vacanza che da anni stiamo portando avanti” e dal presidente di Visit Romagna Andrea GnassiInsieme al corridoio adriatico dell’Alta velocità su ferro, la Romagna diventa così una tappa imprescindibile, sia per la sua offerta sia logisticamente, di un nuovo Grand Tour d’Italie”.