Indietro
menu
Il caso rientra

Giocattoli in vetrina. Sarà ritirata la sanzione della discordia a Santarcangelo

In foto: il negozio (repertorio)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 16 mag 2020 17:28 ~ ultimo agg. 17 mag 12:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ha fatto discutere a Santarcangelo la sanzione elevata nei giorni scorsi al gestore del negozio di cartolibreria e giocattoli “Il paese dei balocchi”, al quale un agente della polizia locale ha contestato l’esposizione di giocattoli in vetrina e sugli scaffali quando il Dpcm vieta la vendita di questi articoli fino a lunedì. Il titolare – riferisce oggi il Resto del Carlino – ha spiegato che, pur essendo esposti, i giocattoli non erano in venditaMa questo non è bastato a evitare una sanzione da 400 euro. Alla quale ha risposto con un cartello polemico sulla vetrina del suo negozio (“I vigili non vogliono che guardiate le nostre vetrine”) che ha avuto subito ampio eco sulle pagine social santarcangiolesi.

Ma il caso, nato presumibilmente da un eccesso di fiscalità, è destinato a rientrare. Il comando della Polizia Locale sarà promotore di un’istanza di archiviazione dell provvedimento avendo ravvisato nel verbale la mancanza dei necessari presupposti di legittimità. Il comandante della Polizia Locale della Valmarecchia, nell’anticipare al commerciante l’orientamento di archiviazione, ha inoltre comunicato di essere dispiaciuto per l’accaduto, auspicando che quanto prima si possa ritrovare la necessaria serenità e coesione.