Indietro
menu
8.000 mascherine in arrivo

A Morciano obbligo di mascherina. Firmata l'ordinanza

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 25 apr 2020 21:25 ~ ultimo agg. 26 apr 08:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A Morciano il sindaco Giorgio Ciotti ha pubblicato l’ordinanza che dispone dal 27 aprile l’obbligo di indossare la mascherina in luoghi pubblici o privati aperti al pubblico.
Nello specifico, è obbligatorio l’uso della mascherina a protezione di naso e bocca, in spazi chiusi, pubblici e privati, aperti al pubblico, in presenza di più persone, nei servizi taxi e noleggio con conducente. Fermo restando il rispetto del mantenimento delle misure di distanziamento sociale, la disposizione non si applica ai bambini di età inferiore ai sei anni e alle persone che non tollerino l’utilizzo delle mascherine a causa di particolari condizioni psicofisiche attestate da certificazione rilasciata dal medico; apposito avviso dell’obbligo di indossare la mascherina dovrà essere affisso all’ingresso di tutti gli spazi chiusi, pubblici o privati, aperti al pubblico a cura del conduttore di tali spazi;

L’inottemperanza al provvedimento, specifica l’ordinanza, costituisce reato, specificamente violazione dell’art. 650 c.p., e comporta l’applicazione della relativa sanzione penale. Alle violazioni alla presente ordinanza si applica la sanzione amministrativa pecuniaria di 400 euro;

Il testo completo a questo link

Sempre a Morciano la Proloco anticipa a domenica l’avvio della consegna delle 8.000 nuove mascherine in tessuto lavabile e igienizzabile. La consegna ai circa 3.000 nuclei familiari di Morciano terminerà entro la prossima settimana. La consegna è fatta a domicilio e per tutti i componenti il nucleo familiare con età superiore ai 5 anni. Le mascherine sono di due misure, una piccola per i bimbi e una più grande per i ragazzi e gli adulti. Mille mascherine per bambini sono state donate dalla ditta Brador.
Chi non la dovesse ricevere entro il 3 maggio, perché assente o impossibilitato, può scrivere, dal 3 maggio, alla mail: coronavirus.morciano@gmail.com

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO