Indietro
menu
Filctem Cgil lancia allarme

Sindacato: Cig a rischio, decine di imprese artigiane non hanno versato all'EBER

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 27 mar 2020 16:56 ~ ultimo agg. 19:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nessun ammortizzatore sociale per i lavoratori delle imprese artigiane che non hanno versato le quote all’EBER. A sollevare il problema è la Filctem Cgil di Rimini impegnata a sottoscrivere decine di accordi di cassa integrazione a copertura delle migliaia di lavoratori dei settori industriali (Moda, Chimica, Gomma Plastica, Energia). “Sta emergendo con frequenza – si legge in una nota – un fenomeno che solo questa fase straordinaria poteva far emergere e che ci preoccupa fortemente. Decine, se non centinaia di imprese artigiane, hanno in questi anni violato i contratti nazionali e le norme di legge, omettendo di versare per i propri dipendenti le quote all’Ente Bilaterale dell’Emilia Romagna – Eber, quote che permettono ai lavoratori non solo di accedere al welfare familiare, ma anche alla copertura economica in caso di rallentamento o sospensione dell’attività produttiva.”

Il sindacato evidenzia come questa omissione contributiva privi centinaia di lavoratori della copertura dell’ammortizzatore sociale, a meno che l’impresa non regolarizzi la sua posizione.

I dipendenti di imprese artigiane che hanno omesso di versare negli anni passati, rischiano quindi di non avere nessuna copertura economica. La Filctem Cgil si rivolge a questi lavoratori indicando il proprio numero telefonico: 0541-779920/48.