Indietro
menu
Le iniziative di Cooperutenti

Risparmio in bolletta: quando il gruppo d’acquisto fa la differenza


Contenuto Sponsorizzato
In foto: bollette
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 6 mar 2020 11:44 ~ ultimo agg. 12:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sconti ulteriori sulle tariffe della Maggior Tutela grazie alla forza di Cooperutenti

Risparmio sulle bollette di luce e gas, trasparenza delle condizioni contrattuali, uno sportello a disposizione dei soci: sono questi i punti di forza del gruppo d’acquisto cooperativo Cooperutenti, una realtà nata in Emilia-Romagna per tutelare i consumatori all’interno del libero mercato dell’energia.

La Società Emiliano-Romagnola d’Utenti/Cooperutenti è infatti un gruppo d’acquisto costituito in forma cooperativa che, grazie all’adesione di centinaia di persone nelle province Rimini, Ravennna e Bologna, seleziona i fornitori di energia elettrica e gas, forte di un significativo potere contrattuale.

In una fase come quella attuale, in cui proliferano i venditori di energia dei quali spesso si conosce poco, in particolare sui contratti che propongono, Cooperutenti garantisce affidabilità e trasparenza grazie alla partnership con Confcooperative, una delle principali associazioni di categoria italiane, e l’azienda multiservizi Dolomiti Energia, oggi selezionata tra centinaia di offerte concorrenti.

Venendo al risparmio in bolletta già oggi Cooperutenti applica uno sconto sul prezzo fissato dall’autorità per la Maggior Tutela, del 12% per quanto riguarda l’energia elettrica e del 7% sul gas. A questi si aggiunge un bonus pari a 20 giorni di fornitura gratuita per il primo anno (elettricità) e uno pari a 25 m3/anno fintanto che l’utente resta con Cooperutenti (gas).

L’energia elettrica, poi, è 100% di produzione da fonte rinnovabile: «Ci siamo uniti in forma cooperativa per poter formare un gruppo d’acquisto forte, con più potere contrattuale – spiegano i soci di Cooperutenti -. Il nostro obiettivo è acquistare energia pulita garantendo il massimo risparmio con un buon servizio per tutti noi e le nostre famiglie. Agli utenti che sono ancora in servizio di maggior tutela garantiamo un risparmio certo, a chi è già sul mercato libero offriamo un servizio di controllo gratuito della propria fornitura, per poter fare scelte consapevoli».

Per confrontare la propria bolletta con le offerte di Cooperutenti basta fissare un appuntamento con gli operatori responsabili, presenti nelle sedi di Confcooperative, sui territori di riferimento. Marco Zardini a Rimini (328 2081297), Cristina Ravaioli a Ravenna (379 1934053); Michela Baldi a Faenza (342 6452315). https://www.cooperutenti.it/

I nostri articoli su Confcooperative.

 

Notizie correlate
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione   
di Redazione