Indietro
menu
L'equivalente di un caffè

Brandi (FdI) su buoni spesa: cifre ridicole, basta dire mezze verità

In foto: Federico Brandi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 30 mar 2020 17:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il segretario provinciale di Fratelli d’Italia, Federico Brandi, attacca il senatore del M5S Marco Croatti che ha annunciato l’arrivo ai 25 comuni della provincia di due milioni di euro per la solidarietà alimentare. “Farebbe bene a raccontare tutta la verità – dice Brandi a Croatti – e non solo una parte. Infatti, su 2 milioni di euro circa previsti, 1milione e 800mila euro sono i soldi del fondo perequativo, soldi previsti annualmente, mentre 285mila euro sono i soldi, in più, che riceveranno i comuni della provincia di Rimini da trasformare in buoni pasto e, si spera, in altre forme di sussidio. Su una popolazione di 350mila abitanti, distribuiti sull’intera provincia, praticamente viene offerto l’equivalente di un caffè al bar per cittadino, si tratta di una manovra economica ridicola.

Il segretario di Fratelli d’Italia punta il dito poi sul fatto che il Premier Conte abbia annunciato le risorse del fondo insieme all’anticipazione dei 4 miliardi del fondo di solidarietà nazionale. “Questi soldi, oltre ad essere stati già previsti a dicembre con la legge di stabilità, solitamente vengono utilizzati per il pagamento dei servizi comunali, scolastici, sociali, di stipendi e bollette ed altro” spiega Brandi.

Quando arrivano soldi in più, da destinare alle fasce più deboli – conclude –, non si rifiutano mai, viste le situazioni economiche in cui versano la maggior parte dei comuni ma sarebbe corretto evitare spot elettorali e mezze verità. Con questa manovra, oltre a destinare cifre ridicole ai comuni, non fanno altro che dare in pasto i tanti sindaci d’Italia ai tanti cittadini furiosi.

Notizie correlate
di Redazione