Indietro
menu
riccione

La dislessia spiegata in musica: studenti a lezione da Baglioni

In foto: Il cantautore Lorenzo Baglioni
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 12 feb 2020 17:00 ~ ultimo agg. 19:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.437
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una lezione in musica sul tema della dislessia quella alla quale hanno assistito, estasiati, 600 studenti delle prime e seconde classi, di 14 e 15 anni, degli istituti superiori Savioli e Volta-Fellini di Riccione, questa mattina, nell’Auditorium Rita Levi Montalcini. Protagonista Lorenzo Baglioni, cantautore toscano molto apprezzato dai giovani. Con la canzone d’amore “L’arome Secco Sé” ha raccontato la dislessia, un disturbo dell’apprendimento che “non deve essere un ostacolo alla propria realizzazione, allo studio, alla musica e alle relazioni”.

Il testo racconta le emozioni e le difficoltà di Marco, un ragazzo con dislessia, che si innamora di una compagna di classe: legge emozionato il biglietto che lei le ha lasciato nel suo zaino e siccome per lui leggere è “più difficile che andare a nuoto in Messico”, ecco che il messaggio che gli arriva è “L’arome Secco Sé”. “L’idea della canzone è scaturita da un messaggio di una mia fan con dislessia, che diceva di aver trovato particolarmente utili le mie canzoni didattiche per studiare alcuni argomenti”, racconta Baglioni, ex prof di matematica. “Quel messaggio mi ha fatto riflettere su quanto si sappia davvero ancora troppo poco di questo disturbo. Spesso si parla di dislessia associandola unicamente al rendimento scolastico, tralasciando il fatto che questo disturbo interessi tutti gli aspetti della vita di un dislessico, da ragazzo come da adulto“.

I ragazzi presenti nell’Auditorium sono stati letteralmente rapiti dalla facilità e dalla semplicità con le quali Baglioni è riuscito a relazionarsi con loro. Del resto la musica resta uno strumento efficacissimo, soprattutto tra i giovani. “Se oggi avessimo avuto a disposizione uno stadio l’avremmo riempito tante erano le richieste di partecipazione”, ha spiegato l’assessore alla Scuola e ai Servizi sociali, Alessandra Battarra, presente alla performance di Baglioni. “Abbiamo coinvolto i dirigenti scolastici Paride Principi e Giuseppe Ciampoli, e grazie alle referenti Ileana Belluzzi per il Liceo Volta-Fellini e Silvia Pratelli per l’Istituto alberghiero Savioli, abbiamo organizzato al meglio questo incontro. Perché soprattutto fosse utile ai ragazzi e a chi ha la responsabilità della loro formazione”. Presenti, oltre all’assessore, anche Stefania Pierigè, dirigente settore Servizi alla persona, e Antonella Selvi dell’Ufficio Scolastico Territoriale.