Indietro
mercoledì 25 novembre 2020
menu
Basket D

Dany Riccione, a Sant'Agata sul Santerno non basta un super attacco: vince il Selene

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 10 feb 2020 16:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

SELENE S.AGATA-DANY DOLPHINS RICCIONE 99-91

IL TABELLINO
SELENE S. AGATA: Scaccabarozzi 5, Valgimigli 16, Rubbini 6, Bergantini 15, Sgorbati 22, Kertusha, Spinosa, Montiggiani 5, Mastrilli 3, Del Zozzo 7, Poggi 20, Dalpozzo M. All. Dalpozzo D.

DANY RICCIONE: Amadori Mi. 16, Bomba 23, Amadori Ma. 15, Zanotti 1, Gardini, Brattoli 7, De Martin 15, Mazzotti 12, Stefani 2. All. Ferro.

ARBITRI: Boudrika di Massa Lombarda e Pasetti di Argenta.

Parziali: 27-25, 54-49, 78-64.

CRONACA E COMMENTO
Sulle rive del Santerno arriva il secondo stop consecutivo per la Dany Riccione (99-91). Dopo il ko nel recupero di martedì scorso a Bologna, il quintetto di coach Maurizio Ferro esce sconfitto anche dal parquet del Selene Sant’Agata in un altro scontro diretto nella corsa a un posto nei playoff. Gara ad alto punteggio quella andata in scena in terra ravennate, con i Dolphins che hanno finito per pagare un atteggiamento difensivo non eccezionale ma soprattutto la serata di grazia al tiro dei padroni di casa, capaci alla fine di infilare la bellezza di 13 triple. Anche i biancazzurri fanno un figurone in attacco, come testimoniano le cifre finali: 55% da due, 38% da tre e 86% dalla lunetta. Statistiche e punti finali (91) che normalmente dovrebbero significare referto rosa ma che stavolta
devono invece inchinarsi agli indiavolati giocatori del Selene, guidati dallo scatenato Sgorbati.

Ritmi da capogiro fin dall’avvio, attacchi protagonisti e il tabellone che dice 27-25 alla prima sirena. La Dany resta in partita trascinata da Bomba (23 punti e 9 rimbalzi) e De Martin (7/11 al tiro) ma non riesce proprio a trovare efficaci contromisure per frenare l’esuberanza dei ravennati e si va all’intervallo lungo sotto di 5 ma con oltre 50 punti sul groppone (54-49). Ed è proprio il terzo periodo a scavare il gap decisivo in favore dei padroni di casa, con le triple di Sgorbati ad allungare il punteggio sul 78-64 alla terza sirena. Rimonta quasi impossibile nell’ultimo quarto, la Dany (che nel frattempo ha pure dovuto fare a meno di capitan De Martin) ci prova senza mollare mai ma alla fine riesce solo a rendere meno ampio il divario (99-91).

I Dolphins toneranno sul parquet di casa domenica prossima per affrontare il derby con la Stella Rimini (ore 18).

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione