Indietro
menu
la denuncia della CGIL

Addetti alla pulizie in stazione. Stipendi e TFR non pagati

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 4 feb 2020 13:22 ~ ultimo agg. 17:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In un solo anno quattro cooperative diverse per le pulizie di alcune stazione dell’Emilia Romagna, tra cui Rimini, ma la musica non cambia. Alla chiusura del contratto d’appalto non pagano tutto il dovuto ai dipendenti. A denunciare la situazione dei sei dipendenti di Rimini è la CGIL che chiama in causa anche RFI E Grandi Stazioni.

Ad oggi scrive il sindacato “ai sei lavoratori manca una mensilità e il TFR che Con. For Service non ha pagato, manca lo stipendio di dicembre e la tredicesima 2019 che la cooperativa Mister Job non ha pagato, manca la metà del mese di gennaio che l’ultima subentrante, la Mast, non pagherà perché il suo contratto decorre dal 17 gennaio 2020″.

L’azienda appaltante – aggiunge il sindacato – è responsabile in solido nei confronti dei dipendenti, il che significa che se la ditta che ha ottenuto l’appalto non paga gli stipendi”. Il 6 novembre scorso la questione era stata portata in discussione al Ministero del Lavoro, ma i committenti non si sono presentati”.

La FILT CGIL di Rimini e dell’Emilia Romagna hanno dato mandato ai legali per recuperare le retribuzioni mancanti e per il giorno 14 febbraio l’Ispettorato del Lavoro di Rimini ha anche convocato le parti.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione