Indietro
menu
ennesimo furto

I ladri di offerte colpiscono ancora: spariti 150 euro da un bar di Riccione

In foto: L'Altro Bar di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 15 gen 2020 19:51 ~ ultimo agg. 16 gen 13:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Questa volta è toccato a L’altro Bar di Riccione, sulla via Emilia. E’ lì che la coppia di ladri che ruba le offerte è entrata in azione venerdì scorso, facendo sparire il salvadanaio contenente circa 150 euro destinati alla sezione provinciale di Rimini dell’Aido (Associazione Italiana Donatori di Organi). Il titolare del locale, Davide Bianchi, si è recato oggi pomeriggio dai carabinieri di Riccione per sporgere denuncia contro ignoti. Anche se ha pochi dubbi su chi siano stati i responsabili del furto: “Venerdì sera, intorno alle 19.45 – racconta – nel mio bar è entrata una coppia tra i 30 e i 40 anni, composta da un uomo e una donna (Non da un uomo e un ragazzino come nei precedenti furti, ndr). Prima mi hanno ordinato due piadine farcite da portare via, poi lui mi ha chiesto di poter utilizzare la toilette”.

E qui è scattato il “solito” piano per impossessarsi delle offerte, solo che questa volta qualcosa è andato storto. Il titolare infatti ricorda che l’uomo è risalito dopo un paio di minuti avvertendo che lo scarico era intasato: “La cosa mi è sembrata strana, in tanti anni non mi era mai capitata, così ho mandato a controllare una mia dipendente che in effetti mi ha confermato che il water era intasato dalla carta. Io però – dice Bianchi – non mi sono mai mosso dal banco e ho continuato a fare i miei lavori”.

Andato in fumo il piano A, la coppia ha trovato un escamotage: “Mi hanno detto che avevano cambiato idea e che le piadine le mangiavano qui. Poi, dopo avermi pagato con 5 euro in carta e il resto in monete, alcune addirittura da un centesimo, mi hanno chiesto un bicchiere d’acqua. Nemmeno il tempo di berlo che i due erano spariti e con loro il salvadanaio trasparente contenente le offerte per l’Aido, con circa 150 euro”. Un gesto deplorevole che Bianchi ha deciso di denunciare: “Spero li possano prendere prima o poi. So che hanno fatto lo stesso in altri bar di Rimini. E’ gente senza scrupoli, che sarebbe capace di rubare anche le offerte in chiesa”. 

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione