sabato 18 gennaio 2020
menu
Verso le Regionali

Colombo (FdI): le imprese della regione resistono nonostante il Pd

In foto: Beatriz Colombo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 14 gen 2020 15:43
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Se le imprese emiliano romagnole vanno meglio di quelle del resto del Paese non è grazie al Pd ma nonostante il Pd”. A dirlo è Beatriz Colombo, candidata alle Regionali per Fratelli d’Italia. “Nel 2018 – ricorda – hanno chiuso il più alto numero di imprese artigiane e le tre principali tasse introdotte con la manovra finanziaria causeranno un’ecatombe”. La candidata mette sul piatto le sue proposte per invertire la tendenza: “meno tasse ai cittadini e alle imprese, snellimento burocratico, colpire i veri evasori, dalla parte dei cittadini e del made in Italy, misure a sostegno delle piccole medie imprese”.
La Colombo pensa, ad esempio, di rendere fruibili anche alle piccole e medie imprese le risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale “senza sbarramenti di accesso alle aziende individuali o alle società di persone”. Inoltre ipotizza “incentivi all’insediamento Artigianale con contributi a sostegno di micro imprese di servizio o di produzione”. Tra le proposte anche “un Piano regionale per i centri urbani, dedicato ai Comuni con meno di 30.000 abitanti, che includa politiche di sostegno all’insediamento artigianale e commerciale, subordinato a investimenti, presenza attiva e flessibile, partecipazione a programmazioni di eventi”. Un progetto che “potrebbe arginare i fenomeni di abbandono – spiega la candidata – e invertire la tendenza nella direzione di un ricambio generazionale e nuovi approcci imprenditoriali”. Tra le priorità ci sono poi la lotta all’abusivismo commerciale e lo snellimento della burocrazia nella richiesta di risorse europee e regionali. La Colombo propone poi anche un piano per la valorizzazione della cultura tecnica in collaborazione con le associazioni di categoria e il mondo della scuola e la creazione di un marchio di certificazione Regionale Romagnola per la valorizzazione identitaria dei prodotti. In tema di commercio, la candidata di Fratelli d’Italia evidenzia la necessità di regolamentare gli Outlet e uniformare i saldi alle altre Regioni posticipandoli nel mese di febbraio. Servono inoltre per la Colombo “più facilitazioni per l’accesso al credito”, “​la ​riapertura del Fondo “​EuReCa​”a sostegno ​degli ​investimenti ​produttivi” e “incentivi alla famiglia imprenditrice”. La Colombo propone anche l’istituzione di un Garante per la Romagna che “svolga il principale ruolo di Vigilanza e garanzia affinché anche alla zona Sud della Regione vengano affidati i fondi necessari a portare avanti le proprie proposte e la propria economia senza soccombere davanti all’industrializzazione del Nord”. Infine “per l’economia del mare – conclude la candidata – la proposta di Fratelli d’Italia é l’istituzione di un Ministero del Mare”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna