Indietro
sabato 8 agosto 2020
menu
Calcio C girone B

Padova-Imolese, la vigilia del tecnico Atzori

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 7 dic 2019 21:25 ~ ultimo agg. 9 dic 00:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Di settimana in settimana continua ad allungarsi la striscia di risultati utili consecutivi dei rossoblù: 8 partite ufficiali senza perdere (1 vittoria e ben 7 segni x) hanno permesso ai ragazzi di Atzori di acquisire morale e punti in classifica. Ora, nonostante la vittoria manchi dal 28 ottobre scorso, la classifica parla chiara: terzultimo posto con 14 punti a sole tre lunghezze dalla zona franca che escluderebbe i playout. L’avversario di turno è, però, un Padova lanciatissimo – nonostante qualche battuta d’arresto nell’ultimo mese – contro cui c’è un solo precedente terminato 0-0 nella Serie C2 1999/2000.

IMOLESE – Le parole di Mister Atzori alla vigilia: “In questo periodo sapevamo di avere partite toste, impegnative a livello fisico e mentale. Mi aspetto che i ragazzi abbiano messo da parte il recupero con la Triestina e tirino fuori tutto ciò che hanno perché, affrontando il Padova, servono quante più energie possibili, da parte di tutti quanti. Non ci nascondiamo, abbiamo bisogno di punti e andremo a Padova cercando di portarne via anche lì. Contro due grandi difese – Padova prima con 10 gol subiti e Vicenza poi con appena 8 – dobbiamo cercare la via del gol. I numeri ti dicono chi sei e loro dimostrano di essere solide in fase difensiva oltre ad avere una buona squadra in fase offensiva. Dovremo fare la nostra solita partita cercando di tenere loro il più lontano possibile dalla nostra porta. Saranno partite difficilissime, come le ultime 3 che abbiamo giocato, sperando che non vengano a mancare le energie. Fase difensiva? Anche noi stiamo dando solidità perché, nelle ultime due partite, se non prendiamo gol da calcio da fermo difficilmente lo subiamo. Questo è dovuto al fatto che gli attaccanti sono i primi a partecipare alla fase di non possesso dandoci una grossa mano poi centrocampisti, difensori e Gian Maria (Rossi). Serve però cambiare marcia lì davanti: dagli attaccanti mi aspetto che riescano a trovare la via del gol anche con azioni personali”.

I CONVOCATI
PORTIERI: 1 Libertazzi, 12 Seri, 22 Rossi

DIFENSORI: 2 Alboni, 19 Boccardi, 26 Carini, 27 Valeau, 28 Della Giovanna, 29 Ingrosso, 30 Schiavi.

CENTROCAMPISTI: 3 Suliani, 4 Marcucci, 6 Alimi, 8 Tentoni, 10 Belcastro, 11 Provenzano, 17 Maniero, 25 Artioli.

ATTACCANTI: 7 Latte Lath, 9 Vuthaj, 14 Ngissah, 18 Padovan, 20 Sall.

PADOVA – Qualche alto e basso, nell’ultimo periodo, ha modificato – in peggio – una classifica che, per molto tempo, aveva visto i biancoscudati in testa al girone B. Ora, a causa di una sola vittoria ottenuta nelle ultime quattro partite, i biancorossi di Mister Salvatore Sullo – storico secondo di Gian Piero Ventura – occupano la terza posizione a -6 dalla capolista Vicenza.

Il tecnico del Padova, nonostante abbia utilizzato per gran parte della stagione il 3-5-2, nelle ultime sfide – a partire dalla trasferta persa contro la Feralpisalò – ha deciso per un cambio di modulo passando al 4-3-1-2. Davanti all’estremo difensore Stefano Minelli, la linea di quattro – qualora dovesse essere confermato il modulo – sarà composta da Baraye e Pelagatti rispettivamente nel ruolo di terzino sinistro e destro. Mentre, in zona centrale Kresic e Andelkovic sono favoriti sul classe 2000, Lovato, titolare nella precedente difesa a 3. A guidare il centrocampo ci sarà Capitan Ronaldo con accanto Castilla e Mandorlini entrambi insidiati da Germano, titolare nel pareggio esterno contro il Gubbio. Il reparto offensivo sarà composto da Santini e Mokulu sorretti, nel ruolo di trequartista, da Piovanello che parte favorito su Gabionetta.

Valerio Matteo Celotti
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919