Indietro
venerdì 6 agosto 2021
menu
Calcio Promozione Marche

Gabicce Gradara-Barbara 2-0, la squadra di Scardovi risolve il match nel finale

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 15 dic 2019 21:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gabicce Gradara-Barbara 2-0

IL TABELLINO
GABICCE GRADARA: Celato, Ciamaglia (25’ st. Bacchielli), Costa (30’ st. Buda), Vaierani, Passeri, Sabattini, Bastianoni (13’ st. Grandicelli), Grassi, Veglio’ Donati (13’ st. Innocentini), Roselli (13’ st. Fabbri). A disp.: Bulzinetti, Freducci, Innocentini, Granci. All. Scardovi.

BARBARA: Cesarini, Fontana, Spezie (48’ st. Spadacci), Tafani, Carboni, Gregorini, Rossini (16’ st. Pennacchini), Cardinali, Paolini, Carboni, Righi. A disp.: Totti, Fiordelmondo, Morico, Zandri, Pulcinelli. All. Tafani.

ARBITRO: Braconi di Ancona (Bilo di Ancona e Giannoni di Pesaro).

RETI: 42’ st. Sabattini, 48’ st. Vaierani.

NOTE. Spettatori 150 circa . Angoli: 7-6. Ammoniti: Rossini, Vaierani, Celato, Righi, Grogorini. Recupero: 0’ pt., 3’ st.

IL TABELLINO
Settima vittoria in otto partite per il Gabicce Gradara che ha battuto allo stadio Magi il Barbara, già eliminato nei quarti di Coppa Italia, per 2-0. Ma non è stato semplice per la squadra di Scardovi – in testa alla classifica assieme al Biagio Nazzaro (27 punti) con due punti di vantaggio sull’Urbino (25) – venire a capo del match: solo nel finale i padroni di casa hanno trovato l’uno-due che ha steso l’avversario, mai domo, e che vale i tre punti comunque meritati per la mole di gioco e il numero di occasioni create.

Nel primo tempo al 5’ Roselli, imbeccato da Bastianoni che ha rubato palla sulla trequarti, ha colpito un palo alla sinistra del portiere proteso in tuffo; al 9’ ospiti pericolosi con Paolini servito in area da Rossini che in scivolata in area calcia alla destra di Celato. Dopo un paio di iniziative di Grassi senza esito, al 36’ altra occasione per il Gabicce Gradara: sugli sviluppi di un angolo di Bastianoni dalla sinistra, la palla attraversa tutta l’area senza che nessuno riesca a trovare il guizzo vincente.

Nella ripresa, al 6’ Roselli dopo uno scambio con Vegliò si trova a tu per tu col portiere al quale riesce la deviazione in angolo. Al 12’ ancora Cesaroni protagonista su un colpo di testa a botta sicura di Passeri su angolo di Bastianoni: l’estremo difensore vola a respingere la palla sopra la traversa. Il Gabicce Gradara attacca ma non sfonda, Scardovi cambia prima tre pedine in un colpo solo e poi inserisce anche Bacchielli e alla fine il fortino viene espugnato al 42’: dopo uno scambio con Vaierani sulla sinustra, Grassi pennella un cross su cui si avventa Sabattini che di testa salta più in alto di tutti e batte Cesaroni. In tribuna è un tripudio. Nel recupero, dopo un paio di uscite autoritarie di Celato nella sua area, arriva il raddoppio: Grandicelli recupera palla sulla trequarti destra, serve Innocentini che libero galoppa verso la porta, cambia fronte per Fabbri che a sua volta serve Vaierani per la precisa rasoiata che vale il 2-0. In casa Gabicce Gradara è festa grande. Ora sabato ultima di andata sul campo dell’Osimo Stazione.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO