Indietro
menu
I numeri del Palas

Il Palariccione continua a correre: a novembre previste 10.300 presenze

In foto: il palacongressi di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 6 nov 2019 14:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

4.300 partecipanti a consuntivo nel mese di ottobre, altri 4.000 attesi per novembre per un totale di 10.300 presenze congressuali. Il Palariccione conferma il suo buon momento. Nel mese in corso sono attesi otto eventi per un totale di 23 giornate di occupazione: due convention di aziende, tre eventi di tipo formativo e altrettanti congressi di tipo associativo. Il prossimo fine settimana, ad esempio, sarà la volta di un famoso marchio del settore beauty che prevede l’arrivo di 600 estetiste. Dal 14 al 16 novembre il Congresso Nazionale SICP, 1000 partecipanti per 3 giorni di lavori. Dal 17 al 20 novembre Wedding Revolution, il corso di formazione rivolto a 600 operatori del settore matrimoni. Dal 24 al 25 novembre il Convegno FIN con 350 allenatori di nuoto. Chiudono il mese due eventi per la prima volta a Riccione: Albergatore Pro, il corso di formazione per albergatori professionisti del 25-26 novembre, e il X Congresso Nazionale IG-IBD dal 28 al 30 novembre con 600 medici gastroenterologi.

Altri sette eventi sono attesi per dicembre, inclusi i consueti appuntamenti del periodo natalizio.

Con questi congressi e convention dai numeri eccellenti chiudiamo il palinsesto del 2019 con la programmazione già definita per buona parte del 2020. Ma non ci fermiamo qui – interviene la Presidente Eleonora Bergamaschiaffinché l’ospitalità delle strutture alberghiere presenti a Riccione sia sempre rispondente alle necessità della clientela congressuale. A fine ottobre si è costituito un tavolo di lavoro con l’Amministrazione Comunale e la partecipazione di Palariccione, Promhotels e Associazione Albergatori che ha visto nascere un progetto di pianificazione di una DMO (Destination Management Organization) in modo che si possa mettere a sistema un insieme di servizi e di risorse finalizzate allo sviluppo turistico degli eventi e del congressuale, mettendo in sinergia la domanda con l’offerta. A questo tavolo abbiamo concordato con l’amministrazione che faranno seguito giornate di formazione per operatori turistici così da integrare e approfondire le tematiche inerenti al segmento congressuale e dare agli ospiti la giusta ospitalità che da sempre contraddistingue la nostra destinazione turistica”.