Indietro
menu
Scaduto il bando

Mare d'Inverno, cento le domande arrivate a Riccione

In foto: Andrea Dionigi Palazzi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 31 ott 2019 14:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono scaduti il 28 ottobre i termini del bando Riccione Mare d’Inverno rivolto agli operatori turistici per aderire alle manifestazioni di interesse del 2019/2020. Un centinaio le domande pervenute. 94 per mantenere gazebo, senza somministrazione, giochi per bambini e camminamenti, a condizione che il privato si impegni a renderli operativi e utilizzabili con una manutenzione accurata, nel periodo compreso tra il 28 ottobre 2019 e il 29 marzo. Sei invece per mantenere aperte le attività con cupole geodetiche pressurizzate, strutture a pannellature mobili a completamento della chiusura delle cupole per la durata di 120 giorni anche non consecutivi. Vagliate dagli uffici del demanio le manifestazioni di interesse presentate dai privati, quelle rientranti nei requisiti richiesti, riceveranno l’autorizzazione entro il mese di novembre con validità fino al 30 marzo.
Anche quest’anno la risposta è stata positiva per il numero di domande presentate – commenta l’assessore al demanio Andrea Dionigi Palazzi – sintomo che l’iniziativa lanciata dall’amministrazione è sentita come un’ opportunità rilevante in sintonia con le richieste dei cittadini e dei turisti di vivere il mare anche durante la stagione invernale. E le opportunità per ristoratori e bagnini sono diverse come .l’allestimento di cupole pressurizzate dove ospitare la clientela per gustare cene o aperitivi sulla sabbia al caldo, la messa a disposizione di lettini per l’elioterapia, il mantenimento di gazebo, chiringuito o di giochi per bambini. Segnali chiari provenienti dai nostri operatori della voglia di accogliere e scommettere con nuove proposte per la città di Riccione”.

Notizie correlate
di Redazione