Indietro
menu
inclusione

Autonomia? Sì grazie. Intervista a Pasquale Orefice

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 16 ott 2019 10:17 ~ ultimo agg. 21 ott 17:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Pasquale Orefice, docente Isiss Tonino Guerra, racconta i suoi viaggi in Europa con ragazzi con bisogni educativi speciali

Non una ma due volte Pasquale, docente dell’Isiss Tonino Guerra di Novafeltria, ha deciso di trascorrere, in qualità di accompagnatore volontario, tre settimane all’estero insieme ai suoi ragazzi, alcuni con disabilità fisica, altri con disturbi dell’apprendimento.
L’occasione arriva dai progetti promossi da Volontarimini all’interno del programma europeo Erasmus Plus, volti all’inclusione e all’inserimento lavorativo di giovani con bisogni speciali. Nel 2018, Pasquale è partito con i suoi studenti per Creta, grazie al progetto Tnt 2020. Un’esperienza che ha voluto replicare nel 2019, questa volta all’interno del progetto Next stop Europe, con meta Tralee, nella contea del Kerry, in Irlanda.
Per tre settimane i ragazzi si sono trovati immersi in una realtà culturale diversa: parlavano una lingua straniera, cambiavano gli usi e costumi, le abitudini alimentari e l’ambiente di lavoro. Tutti, infatti, sono stati inseriti in tirocini professionali per mettere a frutto le proprie competenze, seguiti anche dai tutor locali partner del progetto: l’ente Ecte per la Grecia e Your International Training per l’Inghilterra.

Info: Porte aperte all’Europa
Fonte: Io ne ho lette cose, Radio Icaro, martedì 15 ottobre 2019

Notizie correlate
di Silvia Sanchini