lunedì 18 novembre 2019
menu
Basket B

Albergatore Pro Rimini-Campetto Ancona 77-70: "Il bicchiere mezzo pieno"

In foto: Lo striscione dei tifosi per la trasferta di mercoledì sera (foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
mar 15 ott 2019 00:36
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Print Friendly, PDF & Email

Stavo già per classificare la gara come un ritorno al recente passato ed un secondo tempo soporifero sul +24 dopo appena 25:21 e invece niente. A dire la verità l’inizio spumeggiante (6 a 6 dei fratelli Rinaldi a parte) con Rimini sempre più veloce, più pronta e più determinata consentiva ben poco spazio ai Dorici che dopo un inizio alla pari lasciavano abbastanza a desiderare. Buon per loro che il tiro fallimentare dalla lunga (2/13 alla fine) dei nostri lasciava loro qualche bagliore di speranza. Poi abbiamo fatto padella, nel terzo quarto il coach Anconetano deve ricorrere perfino farsi fischiare un tecnico per scuotere i suoi dal torpore e invece nel torpore ci finiamo noi, incapaci improvvisamente di combinare le cose facili viste solo 10 minuti prima e consegnare agli altri una vitalità che nemmeno si sognavano rischiando tantissimo fin quasi alla fine della gara.

Non è da tutti consegnare un pacco regalo da 22 punti in meno di 10 minuti e trovarsi nelle sabbie mobili con ancora 3:48 da giocare. Ma si ricomincia sempre da tre e quando i duri cominciano a giocare (Tommaso Rinaldi, Francesco Bedetti ed Eugenio Rivali) buonanotte suonatori e si parte per Cesena per continuare la striscia positiva e dare la caccia ad Ozzano prima in classifica.

Luoghi comuni a parte, tra il pubblico ce la siamo vista davvero brutta, non tanto per la difficoltà ad andare al tiro quanto per la totale mancanza di controllo della partita.

Come sapete quando si perde lo si fa tutti insieme e quando si vince c’è qualcuno che lo fa un po’ di più quindi il mio giudizio odierno è così:

#0 Alessandro Vandi: 1 minuto in campo senza punti né statistica. Valutazione Lega 0. Fugace apparizione per vedere di cambiare registro in regia e preparare il campo al ritorno di Eugenio Rivali. Lo fa bene quindi Bicchiere “mezzo pieno” in fiducia.

#5 Nicola Bianchi: 14 minuti in campo per 2 punti con 1/2 da 2 punti e 0/2 da 3 punti, 1 persa, 4 recuperate, 1 assist. Valutazione Lega 2. Fa quello che deve fare e lo fa bene con la sua aggressività difensiva contro un vecchio marpione come il n°10 avversario. Peccato per la mira da lontano e per il ritorno in campo nella seconda parte non impeccabile ma si prende il primo Bicchiere “mezzo pieno”.

#6 Luca Pesaresi: 22 minuti in campo per 2 punti con 1/2 da 2 punti e 0/3 da 3 punti, fa 0/1 ai liberi con 3 rimbalzi. Colleziona 5 perse e 4 assist. Valutazione Lega -2 deve fare il playmaker in una giornata negativa di tiro (non solo sua) e non riesce a sciogliere i nodi della fase peggiore, gliene vanno parecchie storte quindi Bicchiere “mezzo vuoto”.

#7 Nicolò Moffa: 23 minuti in campo per 4 punti con 2/2 da 2 punti e 0/2 da 3 punti, senza liberi, 3 rimbalzi, 1 persa 2 recuperi e 1 assist. Valutazione Lega 6. In una giornata balistica storta fa valere le sue mani veloci e si fa sempre trovare pronto in fase difensiva regalandoci le giocate giuste al momento giusto. Bicchiere “mezzo pieno”.

#8 Yuri Ramilli: 17 minuti in campo per 8 punti con 1/2 da 2 punti e 2/3 da 3 punti, senza liberi e rimbalzi e 1 recupero. Valutazione Lega 7. Entra a sorpresa in quintetto base e fa subito la voce grossa mettendo in ginocchio gli avversari, bravo anche in difesa. Anche se la prestazione un po’ sporcata al rientro in campo assegno il Bicchiere “mezzo pieno”.

#10 Eugenio Rivali: 17 minuti in campo per 7 punti con 2/2 da 2 punti oltre a 3/4 ai tiri liberi, 3 rimbalzi, 1 persa, 2 assist e 4 falli subiti. Valutazione Lega 14. Massacrato dal numero 10 avversario abbiamo rischiato di perderlo insieme alla partita poi, rientrato in campo nel momento peggiore conferma di essere indispensabile e fa ancora la differenza con freddezza e controllo. Bicchiere “tutto pieno” per uno di un’altra categoria.

#11 Luca Bedetti: 26 minuti in campo per 11 punti con 5/9 da 2 punti e 0/1 da 3 punti oltre a 1/2 ai tiri liberi. Cattura 3 rimbalzi con 2 perse e 1 recupero. Valutazione Lega 7. Fornisce il suo vigoroso contributo caricandosi in spalla palla ed avversari. Alla fine risulta sempre efficace anche se contribuisce al torpore generale e nel finale si mangia due tiri da corrergli dietro con un bastone. Bicchiere “mezzo pieno”.

#12 Carlo Guziur: non entrato

#14 Francesco Bedetti: 30 minuti in campo per 13 punti con 5/8 da 2 punti e 0/1 da 3 punti, 3/4 ai tiri liberi. 4 rimbalzi, 2 perse, 1 recupero, 4 assist e 9 falli subiti. Valutazione Lega 20. Mette la firma del protagonista lungo l’intero arco della partita facendo numeri di alto equilibrismo e facendo a fette chirurgicamente la difesa avversaria. Forse il più lucido nella parte peggiore ripete il Bicchiere “tutto pieno”.

#15 Tommaso Rinaldi: 34 minuti in campo per 20 punti con 9/13 da 2 punti e 0/1 da 3 punti, 2/2 ai tiri liberi. Cattura 8 rimbalzi e serve 2 assist. Subisce 4 falli. Valutazione Lega 26. Il capitano Ha fatto il bello ed il cattivo tempo dall’inizio alla fine, praticamente incontenibile ha aperto le danze e le ha chiuse con la sua determinazione, fisicità e freddezza. Bicchiere “tutto pieno”.

#18 Giorgio Broglia: 5 minuti in campo per 2 punti con 1/1 da 2 punti e 2 rimbalzi. Valutazione Lega -7. Giornata totalmente negativa, praticamente un fallo al minuto e niente altro. Ha impiegato più tempo a discutere con la coppia arbitrale che a giocare. Bicchiere “vuoto”.

#35 Matteo Ambrosin: 11 minuti in campo per 8 punti con 4/5 da 2 punti e 1 rimbalzo. Valutazione Lega 7. Parte dalla panchina e indirizza la partita a favore di Rimini con le necessarie attenzione, fisicità e determinazione. La seconda apparizione non è all’altezza della fama che dovrà conquistarsi presso pubblico e Coach, ma il Bicchiere è “mezzo pieno”.

Massimo Bernardi (Middleton, Brugé): il differenziale 88 a 61 nella valutazione Lega conferma un divario perfetto fino al 26esimo quando avevamo già quasi chiuso il referto nel cassetto poi le cose sono andate parecchio storte, ma dalla panchina non si è perso il controllo e il recupero fisico di Rivali ha messo a posto ogni tassello del mosaico. Tutto è bene quel che finisce bene. Bicchiere “mezzo pieno” e pronti per andare nella tana di Cesena.

Daniele Bacchi

Notizie correlate
di Icaro Sport   
Calcio Seconda Cat. P

Colonnella-Rimini United 2-6

di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna