Indietro
menu
308 a Rimini in 8 mesi

Lavoro nero, i numeri di un fenomeno che non conosce flessioni

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 22 ago 2019 16:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 440 le aziende che, dall’inizio dell’anno, sono state oggetto di ispezione da parte dell’Ispettorato del Lavoro di Rimini. Si tratta di realtà che vanno dai pubblici esercizi all’edilizia, dall’agricoltura alla mitilicoltura, dagli autotrasporti all’industria. Per quanto riguarda il lavoro nero, i controlli (che si sono intensificati nel periodo di Ferragosto) hanno permesso di scoprire nel 2019 308 lavoratori irregolari, di cui 163 totalmente in nero. 47 le aziende sospese per utilizzo di lavoratori irregolari in misura superiore al 20 % del totale della forza lavoro impiegata.
Numeri che testimoniano – si legge in una nota dell’Ispettorato – che il fenomeno del lavoro irregolare non conosce flessione. E in quest’ottica, è stata intensificata la collaborazione con tutte le altre forze presenti sul territorio per coordinare interventi congiunti.

Altre notizie
di Lamberto Abbati